31 Gennaio Gen 2017 1115 31 gennaio 2017

Come migliorare la forza esplosiva nel calcio

  • ...

Una cannonata nel cosiddetto “sette”, all’incrocio dei pali, ma anche uno stacco imperioso di testa e un’accelerazione bruciante sul breve: sono tutti esempi in cui, nel calcio, si fa ricorso alla forza esplosiva, una caratteristica sempre più preziosa in questo sport al giorno d’oggi.

Sempre più fisico e dinamico, il calcio richiede infatti duri esercizi perché le gambe siano sempre pronte a rispondere al meglio, ma facendo molta attenzione alle possibilità di infortunio e agli adattamenti fisiologici del proprio organismo.

Gli esercizi da fare

Gli esercizi per migliorare la forza esplosiva negli arti inferiori per il calcio sono parecchi: tra i più noti ci sono i cambi di direzione, ma anche i multibalzi e i salti su panca.

Molto utile anche la corsa in accelerazione in salita, magari anche con un carico o un traino, e naturalmente l’indispensabile allenamento in palestra effettuato con bilancieri e macchinari isotonici.

Attenzione all’età biologica

La forza esplosiva nel calcio è sì importantissima ma bisogna svilupparla in modo armonico, senza imporre carichi eccessivi a chi non è allenato e soprattutto per chi è ancora molto giovane: infatti non è sempre detto che i soggetti abbiano sviluppato le corrette caratteristiche biologiche e ormonali per potenziare queste capacità, e in più sono naturalmente soggetti agli infortuni.

Perciò è indispensabile farsi seguire da un laureato in scienze motorie o da un preparatore atletico con esperienza e conoscenze equivalenti, in grado di individuare l’età biologica di ogni singolo calciatore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso