6 Febbraio Feb 2017 1002 06 febbraio 2017

Come migliorare il controllo palla

  • ...

Per diventare un calciatore professionista, il controllo palla è fondamentale, ma al tempo stesso è molto difficile da imparare: in una partita capita di stoppare e avanzare col pallone in modi spesso diversi, a seconda della velocità della palla, del livello e delle caratteristiche degli avversari, della condizione del terreno di gioco. Per diventare dei maestri del dribbling è necessario migliorare innanzitutto la propria coordinazione, attraverso una serie di semplici ed efficaci esercizi mirati.

Alcuni esercizi per perfezionare il controllo palla

Il classico esercizio per prendere confidenza con la palla è il palleggio, da ripetere anche più volte durante una seduta di allenamento. Come insegnano anche molti professionisti, che continuano a fare questi esercizi, l’importante è porsi obiettivi: prima un certo numero di palleggi col piede forte, poi un po’ meno con il piede debole e poi alternando piede debole e piede forte.

Per perfezionare il possesso palla si può ricorrere al famoso esercizio del dribbling tra i coni: si posiziona una decina di coni a qualche metro di distanza l’uno dall’altro, poi si avanza con la palla al piede attraverso uno slalom tra i vari ostacoli; all’inizio bisogna fare attenzione a non perdere mai la palla, poi col tempo si può migliorare la tecnica puntando anche sulla velocità di dribbling.

Altro aspetto su cui lavorare è lo stop della palla, su cui gli allenatori puntano molto: si può essere fortissimi a scartare gli avversari, ma prima di tutto bisogna conquistare il pallone. Per imparare a gestire ogni tipo di passaggio e controllo della palla si può semplicemente tirare la palla su un muro da circa 10 metri di distanza e allenarsi a controllare il rimbalzo della palla, utilizzando ogni parte del corpo per assecondare al meglio il movimento della palla. Più si calcia contro il muro con colpi forti e poco precisi, più ci si abituerà ad addomesticare ogni genere di passaggio.

Infine, per affinare i riflessi e la visione di gioco, si può giocare a torello: se si è almeno in un gruppo di quattro, un giocatore si mette al centro, mentre gli altri si dispongono in cerchio a pochi metri da chi sta nel mezzo. I giocatori che formano il cerchio devono passarsi la palla di prima, senza rimbalzi, mentre chi sta nel centro deve cercare di intercettare la palla. Chi sta in mezzo migliora i propri riflessi e la coordinazione, chi forma il perimetro del cerchio affina la precisione nel passaggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati