7 Marzo Mar 2017 0034 07 marzo 2017

Come fare acrobazie in bici

  • ...

La bicicletta non è solo un mezzo di locomozione, ma anche uno strumento per esibirsi in evoluzioni sempre più spettacolari. La BMX è di solito la bicicletta più utilizzata per questo genere di acrobazie, che hanno diversi gradi di difficoltà fino a veri e propri show da professionisti.

Dagli slide allo stoppie

Tra le acrobazie più basilari con la bicicletta ci sono gli slide, quando si frena la ruota posteriore e intanto si gira il manubrio, con l’evoluzione del fishtailing in cui si gira nella direzione opposta; il wheelie, la classica impennata, dando un colpo all’indietro e tirando si dietro il manubrio; lo stoppie, l’impennata al contrario, ottenuta frenando con il freno anteriore e usando il peso del proprio corpo per far alzare la ruota posteriore.

Verso le evoluzioni più complesse

Altre acrobazie più avanzate sono il bunnyhop, con cui si alzano entrambe le ruote da terra, molto utile per superare dei gradini o delle rampe; i salti propriamente detti e poi i “trick” da professionisti, dal footjam al barspin e così via. Il modo migliore per imparare è trovare un bike park dove ciclisti già esperti si cimentano con figure sempre nuove, guardarli e studiare ogni loro movimento, per poi tentare di replicarli. Per riuscirci senza infortuni è importante utilizzare una bici tipo BMX molto ben ammortizzata e utilizzare ogni genere di protezione per non farsi male nel caso in cui si cada (evenienza tutt’altro che rara quando si è alle prime armi e si imparano le prime acrobazie con le due ruote).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati