14 Marzo Mar 2017 1741 14 marzo 2017

Quale tipo di danza scegliere

  • ...

Da piccoli, o da grandi, può capitare di sentire il desiderio di cominciare un corso di danza. Quando si parte da zero però non si riesce a capire bene quale possa essere lo stile di danza più adatto alle proprie esigenze. Proprio per questo è sempre meglio informarsi prima e confrontare i diversi stili per poi scegliere quello che più fa al caso proprio. Sicuramente chi intende fare danza è accomunato da un forte amore anche per la musica. Ecco quindi alcuni consigli su quale tipo di danza scegliere.

La danza come fonte di sicurezza e gratificazione

La danza può essere accessibile a tutti. Gli addetti ai lavori infatti spesso hanno avuto degli importanti risultati da bambini con molte insicurezza, difficoltà di concentrazione o poco propensi alla socializzazione. La danza infatti non solo richiede una grande sforzo di memoria ma, ‘costringe’ ad imparare il controllo e l’ascolto del proprio corpo. La danza insomma aiuta anche a superare le proprie insicurezze regalando tantissime gratificazioni.

Scegliere lo stile di danza

Soprattutto i bambini/e, per scegliere il tipo di danza adatto a loro possono semplicemente fare caso a quale tipo di musica amano ballare. I social, ad esempio, consentono di farsi già qualche idea su quale stile scegliere. In Italia si praticano tantissimi stili di danza: funky, tip tap, danza del ventre, flamenco, hip hop, contemporanea, jazz, salsa, afro, ecc.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso