4 Maggio Mag 2017 1033 04 maggio 2017

Quali sono i livelli di danza classica

  • ...

La danza classica nell'immaginario collettivo è sinonimo di eleganza, leggerezza e grazia. Dietro ogni minimo movimento del corpo si nasconde un lavoro molto impegnativo e faticoso, per raggiungere livelli che tendono alla perfezione.

Non conta soltanto l'esercizio fisico, ma anche l'approccio mentale. Per avvicinarsi alla danza classica e raggiungere i livelli più alti, è necessario essere pronti a impegnarsi, a sacrificarsi, ad avere costanza e passione.

Primo livello

Il percorso nella danza classica può cominciare a partire dai 3 anni. Da questa età fino ai 5 anni c'è il livello propedeutico per i più piccoli, la danza creativa. È uno dei momenti più importanti secondo l'autorevole R.A.D., Royal Academy of Dance di Londra, e in questa fase ci si concentra molto sull'equilibrio e lo sviluppo psico-fisico dei bambini.

Inizio dello studio vero e proprio

Dai 6 anni di età fino agli 11, comincia l'effettivo studio della disciplina. Varia in base alla struttura fisica e alla maturità dei piccoli allievi, che in genere danzano circa due o tre volte a settimana.

Livello avanzato

Il terzo stadio porta direttamente verso il livello avanzato, che può sfociare anche nella carriera professionale. In questa fase il ritmo di lavoro è molto intenso e l'allenamento prevede lezioni 4 o 5 volte a settimana. Lo studio comprende sia l'utilizzo del metodo RAD che del Voganova, per rafforzare la qualità espressiva e le abilità tecniche che migliorano lo stile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso