21 Maggio Mag 2017 1030 21 maggio 2017

Cosa vuole dire over 2.5 nelle scommesse

  • ...

Le scommesse calcistiche coinvolgono milioni, su milioni, di appassionati, che scommettono sulla vittoria o sulla sconfitta della loro squadra del cuore, oppure su altre squadre.

Si gioca, prevalentemente, sull' 1X2 (risultato finale) di una partita, ma ci sono molti altri tipi di gioco su una partita: come la somma di gol, il nome del primo marcatore della partita, solo il risultato del primo tempo e il risultato del secondo tempo, ecc.

Le scommesse calcistiche hanno, davvero, varietà di opzioni. Il cosiddetto "betting" ("scommettere") può, infatti, essere solo online (si gioca tramite carta di credito, creandosi un deposito, un "conto" di gioco e tramite carta di credito si possono riscuotere, direttamente, le vincite online) oppure ci si può recare, direttamente, nel punto scommesse più vicino, per "giocare" e scommettere di persona.

Ma cosa vuol dire, nelle scommesse, "Over 2.5"? Questo valore, nelle scommesse, vuol, semplicemente dire che, nella partita sulla quale si scommetterà, si prevede che, cumulativamente e da entrambe le squadre che si sfidano, saranno segnati più di due gol (nei novanta minuti più recupero). Per esempio, risultati validi per l'Over 2.5 sono 2-1, 3-1, 1-2, 3-2, 4-2, 2-3, ecc.

Il discorso è diverso nell' "Under 2.5", dove, invece, si prevede che, nella partita, saranno segnati, sempre cumulativamente e da entrambe le squadre, meno di tre gol. Per esempio, risultati validi per l'Under 2.5 saranno 0-0, 1-0, 0-1, 1-1, 2-0, 0-2, ecc.

Si ricorda che il gioco delle scommesse ("betting") può causare, anche, dipendenza patologica: quindi è meglio, sempre, giocare con "raziocinio" e ragionevolezza: in base, cioè, alle proprie possibilità, mantenendo un "distacco critico" nei confronti del gioco stesso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso