25 Agosto Ago 2017 0841 25 agosto 2017

Come scegliere una bicicletta ellittica

  • ...

Per chi non ha il tempo, la voglia o la possibilità di praticare dell'attività fisica all'aperto o in palestra un'ottima soluzione potrebbe essere rappresentata dall'acquisto di un attrezzo che consenta di allenarsi in casa: ecco come scegliere una bicicletta ellittica, lo strumento che coinvolge sia la parte superiore che quella inferiore del corpo e che tramite un movimento dolce per le articolazioni consente di lavorare sia sulla tonificazione che a livello di cardio-traning.

Bicicletta ellittica: vantaggi e caratteristiche

Perché acquistare una bicicletta ellittica? In realtà i vantaggi legati all'utilizzo di questo attrezzo sono davvero tanti: consente di bruciare grassi e quindi perdere peso, aiuta a recuperare la forma e a migliorare le proprie prestazioni sportive, fortifica il cuore, permette di tonificare i muscoli senza sottoporre le articolazioni a stress importanti. Tutte cose molto belle, ma quando bisogna scegliere una bicicletta ellittica bisogna considerare tanti fattori per essere sicuri di acquistare il modello giusto.

Innanzi tutto: che tipo di allenamento si intende fare? Esistono modelli realizzati in modo specifico per la riabilitazione (la comodità viene messa al primo posto) e altri invece perfetti per l'allenamento intensivo (orientati maggiormante sulla performance). Le caratteristiche da valutare sono davvero tante: prima di scegliere il modello bisognerebbe testare quali sono quelli che permettono di mantenere una corretta posizione, in modo da evitare traumi e svolgere un allenamento più efficace.

Come scegliere il modello giusto

Poi si deve valutare anche la pedalata, che deve essere fluida e senza scatti (incidono su questo fattore il peso del volano e il sistema di trasmissione), e la sua ampiezza. Per regolare la resistenza si può optare tra due alternative: il sistema meccanico viene governato tramite una manopola che aziona una calamita che, facendo attrito sul volano, rende più o meno faticosa la pedalata, mentre il sistema motorizzato, che consente una regolazione più varia, viene governato direttamente dalla consolle.

La consolle è quella parte dell'attrezzo dove, tra le altre cose, è presente un display che riepiloga dati come tempo, distanza percorsa, velocità, calorie bruciate e così via; alcuni modelli permettono di misurare anche la frequenza cardiaca. Vanno valutate le dimensioni dello schermo, la sua eventuale retroilluminazione e la possibilità di collegare alla consolle altri dispositivi come, ad esempio, i lettori mp3.

Se si è particolarmente robusti bisogna scegliere una bicicletta ellittica che abbia una portata massima adeguata al proprio peso: di norma questo dato si aggira tra i 110 e i 130 kg, ma ci sono anche modelli che reggono fino a 150 Kg. Non vanno poi sottovalutati alcuni aspetti come la presenza delle rotelle per spostare agevolmente l'attrezzo e l'esistenza di stabilizzatori di altezza, molto importanti se il pavimento è un po' sconnesso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso