2 Agosto Ago 2017 1500 02 agosto 2017

Come scegliere le sedie di design per la casa

  • ...

Le sedie ideali per la propria casa sono quelle che meglio si adeguano allo stile di ogni singolo ambiente.

Ecco allora che optare per un tipo di seduta piuttosto che un altro diventa importante per completare con gusto il proprio arredamento.

In effetti, la sedia è un elemento che non manca mai e che diventa indispensabile. L'unico problema è scegliere il colore ed il modello che si preferisce, considerando anche le caratteristiche del contesto in cui verrà inserita.

Sedie di design per la casa: uno stile per ogni stanza

La prima domanda che viene spontaneo chiedersi è proprio quella di quali e quante sedie o poltroncine ha bisogno la propria abitazione.

Esse infatti sono presenti in tutte le stanze della casa, quindi sia nella zona giorno, che nella zona notte.

Ecco allora le sedie della cucina o della sala da pranzo da abbinare gradevolmente con il tavolo.

Mentre nello studio si potrà optare per delle tradizionali sedie da ufficio, con un tocco di design e originalità. Magari girevoli e su rotelle, con schienali e sedute imbottiti, anche di vari colori.

Nella camera invece, se abbastanza grande, si consigliano due sedie ai piedi del letto o due poltroncine che per stile e colore siano adeguate e offrano un elemento decorativo in più, considerando che dovranno servire anche per appoggiare momentaneamente i vestiti.

Per ciò che riguarda la cucina possono andar bene sedie funzionali che non ostacolino i movimenti. Magari costituite da materiali leggeri e da pulire facilmente.
Le sedute devono essere comode ma non morbide, magari senza braccioli o schienali troppo alti.

E per la sala da pranzo? I modelli delle sedie per questo ambiente possono essere imbottiti con schienale alto e braccioli. Magari in pelle o in legno. L'importante è ottenere un grazioso connubio di stile con la tavola da pranzo e con lo stile della sala.

Insomma, quando si vuole acquistare una sedia, specialmente se di design, bisogna cercar di trovare un piccolo capolavoro artistico, in grado non solo di figurare da solo ma di valorizzare e armonizzarsi con l’ambiente in cui andrà inserito.

Alcuni esempi di sedie di design intramontabili

Ecco alcuni modelli di design, ancora attuali e di tendenza ai giorni nostri:

  • la sedia Eames Vitra. Colori vivaci, forme essenziali e sedute avvolgenti, da accostare sia a un tavolo classico che a uno moderno.
  • La sedia Thonet N 14. Un classico di design dalla forma leggera, essenziale sia nell'aspetto che nello stile.
  • La sedia Tulip. Realizzata nell'ormai lontano 1955 da Eero Saarinen, fa parte di quel design da interni denominato organico. È costituita da una parte inferiore con un piedistallo in alluminio e dalla seduta in fibra di vetro.
  • La sedia Plastic di Vitra. Comoda e dallo stile ricercato, fu una delle prime sedie in plastica fabbricate in serie.
  • La poltrona LC1 di Le Corbusier. Un modello a forma di cubo con lo schienale che si può inclinare.

Alcune nuove proposte di sedie di design

Per ciò che riguarda le sedute più attuali e moderne ecco alcune proposte:

  • la sedia essenziale Milà di Magis;
  • la Callita Chair, in plastica;
  • la Dumbo Chair di The Modern Home Company.

Il marchio Kartell propone molte soluzioni per i diversi ambienti:

  • le sue poltrocine Piuma e Comback;
  • Mademoiselle, dalla fantasia floreale;
  • Lizz, semplice, lineare e dalla seduta comoda e super colorata, ideale per la cucina.

Ogni sedia parla di un vissuto e nell'arredamento acquista un ruolo essenziale, di conseguenza deve distinguersi per concetto, stile, forma e colore.
Un complemento dalle innumerevoli e infinite personalità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso