20 Febbraio Feb 2017 2138 20 febbraio 2017

Come aggiustare auricolari rotti

  • ...

Gli auricolari sono sempre più utilizzati per ascoltare musica dal proprio cellulare o da altri dispositivi, effettuare chiamate durante la guida, sentire l’audio di video o altri files multimediali. Purtroppo tutte le parti che li compongono sono molto delicate e si rompono facilmente. Per fortuna molte volte è possibile intervenire e cercare di riparare le parti danneggiate, anche senza avere particolari competenze tecniche, prestando semplicemente molta attenzione.

Riparare il cavo

Se piegando il cavo si riesce a sentire qualche suono, il problema riguarda il cavo degli auricolari. Una volta individuata la zona in cui il cavo è guasto, è sufficiente segnarlo con del nastro isolante, tagliare la guaina con una pinza spella cavi, rimuovere con delle forbici la parte di filo rotto o sfilacciato, intrecciare le estremità dei fili elettrici e saldarli con una saldatrice. Quando i fili si sono raffreddati, è possibile avvolgere le connessioni con del nastro isolante, per migliorare la tenuta della saldatura.

Riparare il connettore

Se si sente l’audio solo spingendo il jack alla fine del cavo, si deve riparare il connettore. Bisogna comprare un nuovo jack, online o nei negozi di elettronica, accertandosi che abbia le dimensioni e il diametro giusti; per rimuovere il vecchio connettore a volte è sufficiente svitarlo dal cavo, mentre, se il collegamento presenta un unico pezzo di gomma, è necessario tagliare via il jack con le forbici; in questo secondo caso si deve staccare un pezzo di guaina e saldare i fili scoperti al nuovo connettore, stando attenti a non farli entrare in contatto tra loro. Fatto ciò, si può rivestire tutto col nastro isolante anche in questo caso.

Riparare gli auricolari

Se cambiando gli auricolari si riesce nuovamente a sentire i suoni, bisogna cambiare i vecchi auricolari. Lo smontaggio degli auricolari varia in base ai modelli, ma le istruzioni sono comunque rintracciabili facilmente online; una volta smontati gli auricolari, bisogna accertarsi che i vari cavi non si siano staccati, in questo caso è sufficiente ricollegarli; potrebbe essere richiesta la sostituzione degli altoparlanti, ma è un’operazione rischiosa e delicata, dunque, se ne vale la pena, conviene portare direttamente a ripararli in un negozio di elettronica.

Altri suggerimenti

Se nessuna delle soluzioni precedenti ha portato risultati soddisfacenti, è consigliabile utilizzare un multimetro, acquistabile nei negozi fai-da-te o da un semplice ferramenta. Una volta impostato lo strumento e regolato il tester, in caso di rotture del cavo verrà emesso un leggero “bip”: bisogna spellare il cavo nella zona segnalata e rimuovere quel tratto di cavo, seguendo le indicazioni già date sopra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati