1 Aprile Apr 2017 0900 01 aprile 2017

Quale tipo di connettore si dovrebbe utilizzare per alimentare una unità ottica pata?

  • ...

Con il termine unità PATA ci si riferisce a tutte quelle unità ottiche non SATA, e che utilizzano (come si può intendere dal nome) l'interfaccia PATA per essere collegate ad un computer.

Prima dell'avvento del Serial ATA, ci si riferiva ad essi semplicemente con il termine ATA, e solo inseguito furono rinominato con la sigla Parallel ATA.

Si tratta di predecessori delle unità SATA e rispetto ad esse sono molto meno veloci.

Che cavo serve per l'alimentazione di un unità PATA?

Il cavo da utilizzare per l'alimentazione delle unità PATA è il molex.

Riconoscerlo è abbastanza semplice in quanto presenta 4 fili caratteristici, solitamente colorati nel seguente modo: uno giallo, due neri ed infine uno rosso. Si tratta di un cavo differente da quello utilizzato per le unità SATA: quello più recente ha infatti un filo in più, di colore arancione. In realtà è possibile utilizzare il connettore molex anche per questi tipi di unità, con l'aiuto di un semplice adattatore.

Che cos'è il connettore molex e dove trovarlo?

La parola molex sta ad indicare il materiale con cui il cavo è composto. Si tratta di uno speciale tipo di plastica realizzato nel lontano 1938 ed usato fin da subito nel campo informatico: grazie alle sue proprietà isolanti e alla facilità di produzione che lo caratterizza è stato adoperato per la costruzione di connettori per l'alimentazione nei computer.

Questo tipo di connettore, necessario per l'alimentazione dell'unità ottica, è facilmente reperibile sia nei negozi fisici che online, e risulta essere una componente molto economica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati