4 Aprile Apr 2017 1021 04 aprile 2017

Come creare una web tv

  • ...

Oggigiorno sempre più persone cercano di avviare una carriera nel web, sia che si voglia avviare una vera e propria carriera, sia che si intenda condividere qualche contenuto o mettere a frutto la propria passione. Una delle attività più in crescita è la pubblicazione online di video montati autonomamente. Per muovere i primi passi in questa direzione è consigliabile la creazione di una web tv per farsi conoscere, condividere video e, magari, realizzare delle vere dirette. Per fare tutto ciò non servono né doti né fondi straordinari, basta rivolgersi a un qualsiasi servizio di live streaming ed aprire un account, scegliendo tra pacchetti base gratuiti o pacchetti professionali dai costi comunque ridotti.

Youtube

Youtube è un canale in costante evoluzione, sempre più simile ad una tv personalizzata per chi guarda i video ma, soprattutto, per chi ce li condivide e si crea il proprio spazio. Per gli iscritti al servizio Youtube ha creato la possibilità di registrare dei live dalla propria webcam, trasmettendo riprese in tempo reale e permettendo inoltre l’interazione con altri utenti in maniera gratuita. Installando un plugin gratuito si può avviare la propria diretta selezionando l’opzione Hangout in diretta di Google+. Per i più esperti, è anche possibile guadagnare qualcosa pubblicando contenuti su Youtube.

Ustream

Se si è alla ricerca di servizi più professionali, la scelta migliore è forse Ustream, una delle piattaforme di live streaming più famose al mondo. Ustream prevede anche un piano gratuito, che tuttavia offre possibilità molto ridotte, dunque per chi vuole avviare una vera attività è consigliabile utilizzare uno dei pacchetti a pagamento. Ustream offre numerosi vantaggi: la registrazione in HD, l’inserimento di pubblicità nei video, la trasmissione in differita delle dirette, la diffusione nei social network e la creazione di sondaggi relativi ai video e al loro indice di gradimento.

Livestream

Tra Youtube e Ustream si situa Livestream, adatto sia ad aziende o privati in affari che ad utenti privati in cerca di un passatempo. Anche in questo caso, a seconda delle esigenze, è possibile scegliere tra un piano gratuito con visualizzazioni riservate ai soli iscritti e per non più di 30 giorni, e una serie di opzioni a pagamento, che non presentano alcuna limitazione. Per gli account a pagamento si può avviare una diretta anche da IPad, IPhone e Android, scaricando precedentemente un software disponibile sia per Mac che per Windows.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati