21 Maggio Mag 2017 1053 21 maggio 2017

Cosa vuol dire formattare un testo

  • ...

Formattare un testo è, estremamente, importante: per renderlo molto presentabile alle altre persone o a se stessi (sia, esso, per lavoro o, anche, per utilizzo, prettamente, personale)

Ma cosa vuol dire "formattare un testo"?

Formattare un testo significa, in specifico, il processo di ristrutturazione e sistemazione grafica che rendno, un testo, adeguato alla stampa di libri, quotidiani, ecc. o, semplicemente, per renderlo, comunque, presentabile alla videoscrittura (per esmpio, con l'utilizzo di Microsoft Word, ecc.)

La formattazione è composta, solitamente, da più livelli. Come la ristrutturazione in capitoli, paragrafi, capoversi, note a piè pagina, Liste puntate e numerate, ecc. Si possono formattare, anche, i caratteri, modificando, singolarmente, una o più delle varie proprietà: come il tipo (o font), la dimensione dei caratteri, il grassetto, il corsivo, il sottolineato e il colore.

Si possono, invece, dare i vari attributi ai paragrafi, sempre tramite la formattazione del testo: con l'allineamento (a destra, a sinistra, il centrato e, fondamentale, il famoso "Giustificato"), l'interlinea, i rientri, i tipi e le varie posizioni di tabulazione e lo spazio prima o dopo.

E' importante, anche, sottolineare come in un documento possano essere, anche, inseriti disegni, tabelle, immagini, grafici, ecc.: il tutto, per renderlo, ancora di più, "presentabile".

Insomma, formattare un testo significa, quindi, disporlo nella pagina in modo che questo sia gradevole e che corrisponda, di fatto, ai propri obiettivi grafici: sia questo per un editore di libro, di un testo, ecc. sia per uso privato.

La formattazione di un testo è, quindi, molto importante. Presentare un testo graficamente "accattivante" e formattato correttamente da una "marcia in più" a chi ci lavora dietro: specialmente come già scritto, nei libri, saggistica, varie presentazioni di lavoro, ecc

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati