24 Maggio Mag 2017 1140 24 maggio 2017

Come riversare VHS su PC

  • ...

Le care videocassette che tutti possedevamo a valanghe sono ormai quasi completamente inutilizzate e sta diventando anche difficile riprodurle. Una buona idea per non perderne il contenuto potrebbe essere trasferirle sul computer. Tutto ciò è fattibile a costi ridotti e, soprattutto, seguendo pochi semplicissimi passaggi.

I passaggi per trasferire contenuti dalle VHS a PC

Per riversare VHS su PC servono innanzitutto: un videoregistratore con uscita SCART o supporto ai connettori RCA, per catturare le immagini della videocassetta; una scheda di acquisizione da collegare alla porta USB del computer e all’uscita SCART del videoregistratore, né esistono di tantissime qualità, a seconda dell’utilizzo e di quanto si intende spendere; i cavi e gli adattatori giusti e compatibili per collegare videoregistratore e PC.

Quando si ha tutto a portata di mano, bisogna iniziare installando sul PC i driver e i software di acquisizione della scheda, sarà sufficiente seguire la procedura guidata, molto semplice e intuitiva. Completata la prima operazione, si procede con l’installazione del software di acquisizione video selezionando il menu di autorun e seguendo anche qui i passaggi indicati.

Una volta collegati computer e videoregistratore va avviato il software di acquisizione. Le procedure guidate da seguire possono essere varie, ma in genere si richiede di impostare la scheda come sorgente video e audio, accedere alle proprietà e specificare in che modalità deve avvenire la cattura, aprire le impostazioni e scegliere un formato video e una risoluzione, selezionare la cartella in cui salvare il video acquisito.

Selezionate le impostazioni che si preferiscono, è il momento di avviare la riproduzione della videocassetta e, con essa, la cattura del video e dell’audio sul PC, cliccando sul pulsante “avvia registrazione”; dovrebbe comparire un’anteprima in tempo reale del video acquisito. Quando il video è terminato, si spinge il tasto “ferma registrazione” e il contenuto è pronto, salvato nella cartella di destinazione precedentemente specificata. Alcuni software di acquisizione dispongono anche di strumenti di editing, per modificare o ritagliare i video trasferiti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati