13 Luglio Lug 2017 0830 13 luglio 2017

Emulatore Game Boy come funziona

  • ...

Negli anni '90 il Game Boy era la console portatile più desiderata tra i giovani (ma anche tra i meno) prodotta dalla Nintendo Entertainment System, all'epoca già famosa grazie ai giochi quali: Super Mario Bros., Castlevania e The Legend of Zelda.

Il Game Boy ha segnato un'epoca, tanto che negli anni a seguire sono state realizzate numerose versioni fino ad arrivare alla recente Nintendo Switch, la prima console ibrida tra una portatile ed una casalinga.

Nonostante i nuovi modelli tecnologicamente avanzati, non diminuiscono gli appassionati del Game Boy originale e i vari emulatori creati ne sono la prova.

Che cos'è l'emulatore

Innanzitutto è necessario spiegare prima cosa sia un emulatore per poter comprenderne il suo funzionamento.

Un emulatore non è altro che un programma che simula in tutto e per tutto un altro programma o software, così da poterlo utilizzare anche in ambienti diversi rispetto a quello per cui è stato progettato.

Come funziona l'emulatore Game Boy

Esistono varie tipologie di emulatori, una di esse è specifica per riprodurre il Game Boy sul proprio smartphone, sia Android che iOS.

Nel Google Play Store e nell'App Store è possibile scaricare emulatori in versione applicazione, tra i migliori indicati dagli utenti troviamo John GBA per Android e GBA4 per iOS.

Per entrambi i Sistemi Operativi, la fase di installazione è stata semplificata, pertanto basterà seguire i passaggi che verranno indicati.

Una volta installata sarà sufficiente aprire l'applicazione per trasformare il device in un Game Boy, per quanto riguarda i giochi, invece, dovranno essere scaricati da siti di terze parti e poi trasferiti e salvati nella memoria del telefono.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso