19 Agosto Ago 2017 1100 19 agosto 2017

Space x cos'è

  • ...

La SpaceX è una società statunitense creata nel 2002 allo scopo di fornire servizi di trasporto spaziale a così più bassi di quelli attuali puntando sul recupero a Terra dei razzi lanciati.

Per ora la Space X ha realizzato diversi lanci raggiungendo anche la Stazione Spaziale Internazionale ed ha presentato un programma ambizioso per la colonizzazione di Marte.

Il creatore e la strategia

Papà della SpaceX è Elon Musk: già giovanissimo fondatore di PayPal (pagamenti on line) e Tesla (auto elettriche). Musk intravede nei viaggi spaziali uno dei settori con maggiori potenzialità di sviluppo tecnologico e commerciale: l'obiettivo è di realizzare (a basso costo di produzione e gestione) razzi e vettori che possano essere utilizzati più volte.

Nei primi quattro anni di attività, Elon Musk investe nella sua società spaziale ben 100 milioni di dollari, la gran parte dei quali in ricerca e sviluppo.

I risultati fin ora

Nel primo decennio degli anni 2000, Musk riesce a chiudere un contratto con la NASA per 12 viaggi di rifornimento (tramite propri veicoli riutilizzabili) verso la Stazione Spaziale Internazionale per un ammontare di 1,6 miliardi di dollari.

Fino ad ora la società ha realizzato i razzi Falcon 1 e Falcon 9. Oltre alla creazione della navicella Dragon, che stata in grado sia di orbitare intorno alla Terra, che di raggiungere la ISS. Il progetto SpaceX, però, non avrebbe ragione di essere se non prevedesse il recupero del razzo vettore. In questo modo, è così possibile riutilizzare gli elementi e abbattere ulteriormente i costi operativi.

L’obiettivo della società di Musk è quello di ideare mezzi che siano in grado di ospitare essere umani e trasportarli in orbita. A tal proposito sono in fase di sviluppo nuove versioni della navicella Dragon, versioni "pesanti" del razzo vettore Falcon e un nuovo motore alimentato a metano.

Fino ad ora l’unico intoppo degno di nota è stata, a settembre 2016, l’esplosione del razzo vettore Falcon 9 mentre si trovava sulla rampa di lancio per un test di routine. Il fallimento del test non sembra comunque aver frenato né l’avanzamento sperimentale dei razzi e delle navicelle, né le aspettative di Musk.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso