23 Ottobre Ott 2017 1528 23 ottobre 2017

Chi ha inventato il computer portatile

  • ...

Il computer portatile (o notebook, come spesso viene chiamato) ha una storia abbastanza lunga: il primo modello venne lanciato infatti nel 1981 e da allora in campo informatico sono cambiate davvero tantissime cose; la comparsa sul mercato di questi dispositivi ha rappresentato un punto di svolta per il lavoro di tantissime persone e proprio per questa sua importanza ha attirato la curiosità di molta gente; una delle domande più frequenti è: chi ha inventato il computer portatile?

I primi modelli comparsi sul mercato

Il primo computer portatile lanciato sul mercato fu l'Osborne I: oggi le sue caratteristiche tecniche fanno un po' sorridere (aveva un minuscolo schermo a tubo catodico incastonato in una struttura da quasi 11 kg), ma era il frutto di un lungo processo. Più o meno nello stesso periodo arrivarono sul mercato il Dulmont Magnum e il GRID Compass 101 (il primo notebook con la chiusura a conchiglia, ma dal prezzo proibitivo e per questo motivo utilizzato praticamente solo da Nasa e forze armate statunitensi), seguiti qualche anno dopo dal Toshiba T1100, quello che viene universalmente riconosciuto come il primo notebook per il mercato di massa. La Apple entrò in questo settore solo nel 1989 con il MacIntosh Portable (un paio d'anni dopo uscì il primo Powerbook, con cui venne introdotta la Trackball).

I prototipi: chi ha inventato il computer portatile

Per sapere chi ha inventato il computer portatile bisogna però andare ancora più indietro nel tempo. Nel 1975 apparve l'IBM 5100 (prodotto con cui debuttò l'International Business Machine): difficile definirlo un portatile (un blocco unico da 25 kg di peso non era proprio una piuma) e la sua scomodità e il suo prezzo stellare non ne permisero un'ampia diffusione. L'inventore del computer portatile però può essere considerato Alan Kay, l'uomo che per primo pensò a questo tipo di dispositivo con il progetto Dynabook, pensato inizialmente come strumento didattico per i più piccoli che volevano imparare le basi del mondo dell'informatica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso