6 Ottobre Ott 2017 1100 06 ottobre 2017

American gods chi sono gli dei

  • ...

American Gods è una serie televisiva uscita quest’anno, ancora alla prima stagione. La trama è tratta dall’omonimo romanzo fantasy di Neil Gaiman e racconta le vicende del mortale Shadow Moon che, appena uscito dal carcere senza un futuro, viene ingaggiato da un oscuro personaggio di nome Wednesday che lo coinvolge in una guerra tra Dei vecchi e nuovi.

Gli Dei antichi

Il lato divertente del romanzo di Gaiman sta nel fatto che, nel corso della storia, il lettore si cimenta nell’indovinare a quali Dei della tradizione mitologica appartengono i personaggi citati di volta in volta. Per non anticipare nulla citeremo qui solo gli Dei che ci vengono presentati nel corso della prima stagione televisiva. Fra i primi che incontriamo vi è una bellissima donna dalla pelle scura, chiamata Bilquis, il cui scopo è sedurre mortali. Si tratterebbe di una libera trasposizione della Regina di Saba, figura presente nelle tradizioni etiopi e mediorentali. Un personaggio fondamentale di tutta la prima stagione è poi Mad Sweeney, rosso di capelli e dall’accento marcatamente irlandese, è chiaramente una versione moderna dei famosi folletti irlandesi chiamati Leprecauni. Ma non è l’unico folletto presente, infatti, incontriamo anche un Jinn, creatura della mitologia araba che nella serie è descritto come un aitante e barbuto taxista. Due personaggi del pantheon egizio sono Thot (qui rappresentato dal personaggio Ibis) e Anubi due uomini misteriosi che hanno uno stretto rapporto con il mondo dei morti. Della tradizione slava fanno parte poi i quattro personaggi: Czernobog e le tre sorelle Zorya, il primo associato alla morte e le seconde rappresentanti le stelle della sera, del mattino e di mezzanotte. Vi è poi Mr. Nancy che impersona il Dio africano Anansi e giunge in America trasportato nelle navi negriere in forma di ragno. L’unica divinità del pantheon greco-romano che incontriamo finora nella serie, è Vulcano che si rifà alla figura di Efesto. Giunti a fine stagione incontriamo Ostara, dea della primavera (Easter in inglese). E’ proprio nell’ultima puntata che scopriamo fra l’altro chi è il carismatico personaggio denominato Wednesday: niente meno che il dio nordico Odino (padre degli dei e signore della guerra).

I nuovi Dei

Raccontando il declino nel quale si trovano i Vecchi Dei, dimenticati dai mortali, Gaiman inventa delle nuove entità. Solo coloro contro i quali intende muovere guerra Wednesday/Odino. Tali “nuovi Dei” sono perlopiù rappresentazioni delle moderne tecnologie. Troviamo quindi il personaggio denominato Ragazzo Teconlogico che si accanisce subito sul malcapitato protagonista Shadow, e l’ambigua Media (interpretata da una favolosa Gillian Anderson, già X-Files). Intravediamo infine un certo Mr.World che potrebbe essere un riferimento di Gaiman al World Wide Web e più in generale allo stato di sorveglianza in atto nel mondo attuale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso