20 Marzo Mar 2017 1843 20 marzo 2017

Dove andare in vacanza in Sardegna

  • ...

Il mare della Sardegna è uno dei più celebrati d’Italia e di tutta Europa: l’acqua cristallina e trasparente, spiagge ancora incontaminate e deserte, calette e grotte che movimentano una costa ricca di sorprese. Ma la Sardegna ha anche una storia antichissima da raccontare, e i suoi monumenti, come i nuraghe, le domus de janas e le tombe dei giganti, sono la muta testimonianza delle popolazioni misteriose che in tempi remoti avevano scelto quest’isola di smeraldo come propria casa. In Sardegna, poi, la cucina è una continua sorpresa, e praticamente ovunque si vada in vacanza c’è la certezza di assaggiare piatti straordinari.

La Costa Smeralda e il nord

Sulla costa nordorientale dell’isola, la Costa Smeralda è la zona più famosa ed esclusiva, con Porto Cervo, i suoi locali, i suoi yacht (e i suoi prezzi). Sempre in questa zona si trovano anche Palau, l’arcipelago della Maddalena, e poi a sud San Teodoro. La costa nordoccidentale comprende invece un’autentica perla, Alghero, con le grotte di Nettuno, oltre a Stintino e all’Asinara.

Cagliari e la costa meridionale

A sud, la Sardegna ha da visitare il suo bel capoluogo, Cagliari. Ma per chi ama il mare ci sono Villasimius, Pula, Chia, con il colore inimitabile delle loro acque. Salendo a nord verso la Costa Smeralda il tratto di costa è tra i più vari dell’isola, con Cala Luna, Santa Maria Navarrese, Tortolì e poi ancora più su verso scogliere a picco sul mare e rocce calcaree a strapiombo per un panorama davvero suggestivo, con Capo Comino e infine la spiaggia di Berchida.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati