11 Agosto Ago 2017 2210 11 agosto 2017

Cosa vedere a Monza e dintorni

  • ...

Monza si trova poco distante dal capoluogo lombardo ed è un centro che custodisce un tesori unici, frutto dei popoli che hanno impresso un’impronta nella sua storia. Come i Celti, che ne hanno fondato il primo nucleo abitato, o i Romani, che le hanno dato il nome attuale, o i Longobardi e gli Austriaci di seguito.

Le strutture cristiane

Parlando di costruzioni religiose, il più notevole è senza dubbio il Duomo. Realizzato nel 595 dalla regina longobarda Teodolinda, è stata dedicato a San Giovanni Battista. Nei secoli ha subito molti restauri, tanto da risultare attualmente di gusto barocco al suo interno, dove si trova anche la celebre corona di Teodolinda.

Degna di nota anche la collezione del Museo del Tesoro del Duomo, che contiene molti reperti risalenti all’epoca barbarica.

A Monza sono tante le strutture religiose da visitare:

  • la chiesa di Santa Maria delle Grazie, che pare abbia ispirato alcuni episodi dei “Promessi Sposi”;
  • San Gerardo, con la sua maestosa cupola;
  • San Maurizio, dove venne rinchiusa Marianna de Leyva, che ispirò la figura della monaca di Monza.

Gli edifici cittadini

La Torre Longobarda fu voluta dalla regina Teodolinda per proteggere il Palazzo Reale ed è l’unica costruzione longobarda ancora esistente nella città.

L’Arengario è uno dei luoghi simbolo monzesi e un tempo ospitava le assemblee comunali nelle sue stanze, mentre sotto il porticato si svolgeva il mercato.

Villa Reale chiude una parziale carrellata dei luoghi d’interesse cittadini. Voluta da Maria Teresa d’Austria, l’edificio si presenta con uno stile neoclassico e si trova all’interno del parco di Monza, uno dei più grandi d’Europa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso