14 Agosto Ago 2017 1000 14 agosto 2017

Cosa vedere a Sharm el-Sheikh e dintorni

  • ...

Sharm el-Sheikh è una località turistica a sud della penisola del Monte Sinai, in Egitto.
Questa bellissima città, a partire dagli anni 2000, è stata metà del turismo di tutta Europa grazie alla presenza di un mare fantastico, il Mar Rosso, che con la sua grande barriera corallina offre dei colori indescrivibili alle acque popolate da milioni di varietà di pesci e animali acquatici.

Anche l’economicità della vita sul posto è un grande vantaggio, e chiunque scelga questa meta, può effettuare gite ed escursioni a prezzi stracciati potendo visitare luoghi mozzafiato.

Leggi anche "Cosa non deve mancare in valigia per Sharm"

Ecco alcuni luoghi da visitare assolutamente se si è in vacanza a Sharm el-Sheikh

  • Na'ama Bay: e’ la zona più turistica della città, questo lungo viale possiede negozi di vario genere aperti fino a sera tarda. Vi è una vasta scelta di ristoranti con catene internazionali e cucine provenienti da tutto il mondo che propongono una svariata scelta di pietanza, anche locali.
    Di giorno Na’ama Bay è una zona fantasma proprio per le alte temperature che riversano sull’asfalto, ma questa via non è fatta solo di negozi. Il quartiere infatti è molto vicino al mare e lungo la via principale si possono trovare stabilimenti balneari che per pochi euro affittano ombrelloni e lettini di lusso a pochi passi dalla spiaggia. Si consiglia di non stazionare troppo in questo quartiere, si rischierà di perdere bellezze meno turistiche ma molto più caratteristiche della zona.
  • Al Fanar: È il nome di un tratto di costa di Sharm El Sheik che tocca uno dei punti più a sud della penisola.Vi sono solo due stabilimenti balneari a picco sul mare con ripide scalette che arrivano fino alla costa. È un luogo magnifico molto vicino alla barriera corallina fatta di fondali coloratissimi e da varietà di pesci unici.
    Gli stabilimenti balneari offrono una ricca offerta all'avanguardia fatta di ristoranti con cucina internazionale e rilassanti centri massaggi. Passare una giornata in questo luogo potrebbe richiamare il "Mal d’Africa" proprio per la particolare bellezza del paesaggio che rimarrà bene impressa nelle menti di chi la visita.
  • Alf Leila Wa Leila: Questa struttura si trova nella zona vecchia della città ed è un complesso di numerosi negozi locali che vendono vestiti, oggetti, souvenir locali. La struttura all’aperto presenta una pianta circolare dove si susseguono i diversi negozi.
    Al centro di questo luogo c’è una sorta di grande piazza dove la sera vengono organizzati spettacoli di danza e canti popolari che affascinano sia la popolazione locale sia i pochi turisti che conoscono questo sito proprio perchè lontano dai classici più conosciuti. Visitare questo luogo farà respirare il calore della cultura egiziana unica nel suo genere.
  • Ras Mohamed: Chi visita Sharm el-Sheikh non può non ricordarsi che si trova in una delle zone più belle e naturali della terra. Immergersi nelle acque del mar Rosso vuol dire entrare a contatto con un mondo parallelo, fatto da fondali coloratissimi e pieni di vita animale.
    Organizzare un escursione a Ras Mohamed farà scoprire realmente cosa è una barriera corallina e quanto la vita marina sia attiva e preziosa: con un’ imbarcazione si effettuano stop in diversi punti della riserva per fare snorkeling tra i coralli e nuotare tra le migliaia varietà di pesci.
  • Il Cairo e le Piramidi di Giza: Altra escursione da considerare è la visita al deserto del Sahara alle porte della città del Cairo. Proprio nel cuore della città si estende questo deserto che richiama la storia degli antichi egizi. Imperdibile la gita in cammello lungo le dune del deserto potendo visitare le 3 piramidi e la maestosa sfinge.
    Sharm El Sheik dista dal Cairo circa 6 ore, è opportuno, per chi decidesse di fare questa gita, che vi sia un accompagnatore esperto del luogo alla guida del viaggio: come tutte le megalopoli, la città del Cairo è molto dispersiva, servirà l’aiuto di una persona locale (fidata) per girarla al meglio.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso