29 Agosto Ago 2017 1850 29 agosto 2017

Città abbandonate Lombardia

  • ...

Il mondo è pieno di città abbandonate e l’Italia non è da meno! Vengono chiamate anche città fantasma e sono quelle località lasciate in stato di abbandono o semi abbandono dai suoi abitanti per i motivi più svariati, tra cui i più comuni gli eventi naturali o spopolamento.

Le città abbondonate della Lombardia

Si tratta di luoghi che destano interesse e fascino nei numerosi turisti che decidono di intraprendere strade poco popolate e in alcuni casi impervie, per giungere in luoghi misteriosi come questi. La Lombardia, regione ricca di attrattive culturali e turistiche, non è altrettanto nota per le città abbandonate disseminate sul suo territorio, ma non per questo sono luoghi da non prendere ugualmente in considerazione, in quanto potrebbero stupire chi decide di visitarli.

Consonno, è una frazione di Olginate in provincia di Lecce. Denominata “Paese dei balocchi” o “Las Vegas brianzola” per la trasformazione eccentrica subita dopo che il borgo medievale venne distrutto per attirare maggiormente i turisti. È stata abbandonata a causa di alcune frane che interruppero le vie di comunicazione con la vicina Olginate. Il simbolo di Consonno è sicuramente il minareto, un palazzo che ospitava la galleria commerciale, che sovrasta sulla città e circondata dallo stagno.

Borgo del Canto è un borgo rurale spopolato negli anni Settanta per l’abbandono delle sue campagne da parte dei suoi abitanti che preferirono migrare verso le città industrializzate alla ricerca di un lavoro migliore.

Castel Liteggio, oggi in stato di degrado, un tempo è stata una fortezza considerata tra le più sicure del nord Italia in quanto dotata di forti mura e di una posizione favorevole per difendersi dai nemici.

Rovaiolo è un antico borgo rurale abbandonato per mettere in sicurezza gli abitanti da una frana che stava minacciando di distruggere il luogo e le abitazioni. La frana poi non si verificò e ancora oggi il paese è intatto come se il tempo si fosse fermato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso