8 Settembre Set 2017 1657 08 settembre 2017

Città fantasma Africa

  • ...

L’Africa è un Paese ricco di attrattive e di tanti luoghi interessanti da scoprire ancora, e uno di questi sono sicuramente le città fantasma disseminate sul territorio africano, non sono molte ma meritano comunque un viaggio per essere visitate con occhi curiosi.

Città fantasma in Africa

Kolmanskop (Namibia), è una città fantasma situata nel deserto del Namib e rappresenta una delle città fantasma africane, tra le più note. Dopo che la zona fu scoperta per la sua ricchezza in diamanti, molti cercatori di fortuna arrivarono in città, ma nel 1954 venne definitivamente abbandonata anche da o quando una tempesta di sabbia invase tutte le abitazioni. Ancora oggi il luogo desta curiosità in quanto la sabbia continua ad abitare ogni dimora presente sul territorio.

Nova Cidade de Kalimba, in Angola, si trova a pochi chilometri dalla città di provincia di Luanda. È uno di quei rari casi in cui una città nuova, ricca di palazzi recenti e locali commerciali costruiti di recente grazie a degli investimenti da alcuni cinesi, risulti già abbandonata. Il motivo, però, sarebbe collegato all’ammontare del prezzo di un appartamento in questa città, in quanto non si avvicina minimamente a ciò che può permettersi la popolazione locale.

Tawengha, era un tranquillo villaggio libico, quando nel 2011 questa tranquillità venne spezzata dalle milizie anti-Gheddafi fecero irruzione, massacrarono migliaia di persone e fecero razzie dei bena della gente del posto che si videro costretti a fuggire, rendendo così Tawengha una città abbandonata.

Luderitz è anche conosciuta come la “Monaco africana” per la presenza dei numerosi edifici stile bavarese risalienti all’epoca coloniale. Quando i tedeschi arrivarono in questa terra per la corsa all’oro, infatti, decisero di modificare l’ambiente circostante in base ai loro costumi e a ciò che erano abituati a vedere nella loro terra natale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso