24 Ottobre Ott 2017 1059 24 ottobre 2017

Cosa vedere a Bergamo Alta

  • ...

Bergamo Alta, chiamata dai bergamaschi “Città Alta”, è il nucleo storico del centro abitato, il fulcro cinto dalle mura. L’impianto attuale di impronta medievale, ha posto le basi sulle costruzioni di epoca romana, ma nonostante i cambiamenti nei secoli, il fascino elegante della città è rimasto intatto.

Leggi anche "Cosa vedere a Bergamo Bassa"

Piazza Vecchia e dintorni

Il cardine di Città Alta è Piazza Vecchia, il luogo di ritrovo di studenti, turisti e amanti della bellezza. Alcuni tra i monumenti più preziosi si affacciano sulla piazza, un tempo fulcro delle attività politiche e sociali. Merita una sosta per i locali raffinati, la vista mozzafiato e la Fontana Vecchia, donata a Bergamo da Alvise Contarini, podestà veneto.

Qui sorge anche Palazzo Nuovo, in contrapposizione a quello Vecchio (o della Ragione). Riconoscibile dal lucido marmo bianco, contiene la biblioteca “Angelo Maj”, che con in suoi pregiati volumi resta una delle più considerevoli d’Italia.

Sotto la Loggia di Palazzo della Ragione si trova la Meridiana del XVIII secolo, un orologio solare voluto da Giovanni Albrici. La Torre Civica (detta Campanone), da 360 anni alle ore 22 rintocca per 100 volte, ripetendo l’antico rituale che avvertiva gli abitanti della chiusura delle porte della città.

Le chiese principali

Pochi passi e si arriva alla Basilica di Santa Maria Maggiore, esempio di architettura romanico-lombarda all’esterno, fortemente barocca all’interno, che ospita la tomba del compositore bergamasco Gaetano Donizetti.

Subito a fianco, la Cappella Colleoni, opera rinascimentale commissionata da Bartolomeo Colleoni per farne un imponente mausoleo.

E a destra, il Duomo di Bergamo. Dedicato a Sant’Alessandro, patrono della città, custodisce tele di Tiepolo e la cappella dedicata al pontefice bergamasco Giovanni XXIII. Qui si trova la cassa che ne ha accolto il corpo, oltre alla sua tiara e agli oggetti personali.

Un giro nella bellezza

Il tour prosegue con un antico lavatoio, perfettamente conservato e poco conosciuto dai turisti. L’elenco si allunga con la Cittadella Viscontea, i suoi musei, l’Orto Botanico, le Mura, la Rocca, il Castello di San Vigilio e i numerosi vicoletti caratteristici in cui perdersi nella bellezza di Città Alta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso