19 Maggio Mag 2017 1351 19 maggio 2017

Come stare lontano da una persona

  • ...

Essere al capolinea di una storia d’amore è forse uno dei peggiori momenti che si possono vivere.
Come ogni cambiamento negativo, atto allo sconvolgimento del quotidiano, la fine di una storia può portare confusione e indecisione nelle scelte che si riflettono, pensando all’altro, sempre all’interno della propria ordinarietà.
E’ difficile rimuovere l'ex persona amata dalla vita di tutti i giorni, e il risultato sarà un continuo pensiero dell'altro, con tentativi di riavvicinamento, sms futili e chiamate a fini di controllo.
Quando a livello emotivo, il cuore dice che si è di fronte ad un punto di non ritorno, è necessario riacquistare la visione reale delle cose, accettando la divisione e mettendo in campo tutta la forza che si possiede per avere il coraggio di scrivere a chiare lettere la parola fine.

La difficoltà della rottura


Sicuramente non è facile come dirselo, anzi, si sa bene che l’allontanamento dell’ex è difficile da accettare, soprattutto se si è trascorso molto tempo insieme, con relative esperienze di gioia e dolore che hanno portato alla crescita di entrambi e hanno contribuito alla formazione di ognuno.
Avere un complice amoroso, una spalla su cui reggersi, un consiglio da ascoltare, una mano sempre pronta all’aiuto, sono bisogni che riaffiorano sempre, e si fanno ancor più sentire quando non si può più contare sull’altro.
Questa assenza di bisogni deve essere vista come un trampolino di lancio, per riacquistare la sicurezza interiore e dare una svolta alla propria vita.

Ecco delle fasi da superare per evitare di cercare un amore ormai al capolinea, e stare quindi lontano dall'ex:

  1. Vivere il dolore: accettare la sofferenza, viverla e non rinnegarla. Piangere ed esternarla prendendo il tempo necessario, condividere il dolore del distaccamento con amici e parenti, parlarne con chi di fiducia e sfogare i sentimenti.
    Esprimere sempre le proprie emozioni è il miglior rimedio per evitare ricadute. Reprimere i brutti momenti non farà altro che farli riemergere in seguito, con possibili conseguenze a livello fisico oltre che mentale.
  2. Accettare il distaccamento: vi è un tempo per il dolore e un tempo per l’accettazione che porterà ad un senso di rinascita. Accettare che non si è più parte di una coppia, ma fare leva sulle proprie forze cercando di risolvere i problemi nella solitudine.
    Far richiamare alla mente tutte le motivazioni che hanno portato alla decisione di terminare la relazione. Ripetersi che ogni cosa ha un senso e nulla è accaduto per caso, pensare alla rottura come soluzione positiva per un miglioramento individuale che andrà ad incidere in futuri rapporti. Accettare gli errori e costruire nuove esperienze dagli sbagli compiuti.
  3. Trovare un escamotage: escogitare stratagemmi per non pensare all’altra persona, trovare nuovi stimoli fuori dalla sfera amorosa:divertirsi con gli amici, fare sport per scaricare le tensioni, occupare il tempo con gli hobbies più disparati. Impegnare, oltre al tempo, la mente con pensieri diversi da quello amoroso, concentrarsi su un lavoro oppure trovare diversi interessi che possano colmare la mancanza. Evitare di visualizzare gli ultimi accessi di whats app, cancellare le conversazioni, non controllare il profilo facebook (magari togliendo la spunta del “segui”) sono tutti accorgimenti che eviteranno di rimuginare all’amore perduto.
  4. Fare un viaggio: che si organizzi da solo o in buona compagnia, un viaggio è sempre il miglior alleato per ricaricare la mente di pensieri positivi che fanno pensare a nuove esperienze alle porte ed a nuove emozioni da vivere. Entrare nell’ottica di voler esplorare cose nuove, di acquisire nuove sensazioni è sicuramente un'incentivo ad allontanare continue fissazioni. Che sia per un weekend o per più giorni, una partenza è il miglioro modo per ribaltare la quotidianità e far pensare a nuovi orizzonti.

Durante il cammino di ognuno ci si troverà sempre a fare i conti con distaccamenti, che siano relativi a legami di cuore o legami ancora più solidi come quello di parentela.
Bisogna fare i conti con la consapevolezza che la vita è caratterizzata da continui cambiamenti, colpi di scena che si avventano sui tutti i rapporti sociali che si costruiscono.

Si mette in campo tutta la forza per coltivare un legame, si fanno mille pensieri per cercare di intavolare la propria vita nel migliore dei modi, si spendono energie per raggiungere risultati e, di colpo, arriva una situazione, un stravolgimento che porta a comprendere come dal tutto si arriva al nulla.Il segreto è capire che la vita è fatta di leggerezze e talvolta è bene non prenderla mai sul serio: mai fuggire dalle situazioni, affrontarle e trovare il continuo coraggio di pensare prima a se stessi che a tutto il resto. Solo trovando l’armonia del sé, si potrà donarla ad altri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati