La vendetta di Ameneh

Fotonotizie: dalla giustizia in Iran all'addio della "Buzzicona".

Il volto sfregiato dall'acido di Ameneh Bahrami. La donna nel 2007 perse interamente la vista e dovette anche subire una serie di interventi chirurgici al viso e agli occhi. Majid Movahedi, l'aggressore, l'aveva "punita" perché Ameneh aveva respinto più volte la sua proposta di matrimonio. L'uomo è stato condannato nel 2008 alla cecità di entrambi gli occhi tramite l'instillazione di 10 gocce di acido solforico. L'esecuzione della sentenza doveva avvenire il 14 maggio, ma è stata sospesa su pressione di Amnesty International. Secondo la stampa locale, era previsto che fosse la stessa Ameneh a eseguire l'operazione nell'ospedale Dadgostari di Teheran.