Urina d'artista

Dal Rinascimento a Cattelan, da Rembrandt a Gauguin, la pipì scorre di epoca in epoca assumendo ogni volta rappresentazioni e significati diversi.

Sulla strada un viandante si ferma per fare pipì. Secondo il sito Stilearte.it, il particolare «serviva a comunicare al fedele che nulla dei libri sacri si collocava in una dimensione esclusivamente sovrannaturale e che tutto il percorso biblico era calato in una realtà umanissima, quasi feriale».