Stalingrado, la battaglia che cambiò la storia

La battaglia di Stalingrado è il simbolo della disfatta tedesca sul fronte orientale. Fu una svolta della Seconda guerra mondiale, perché dopo quella sconfitta la Wehrmacht non riuscì più a riprendersi. I combattimenti andarono avanti tra l'estate del 1942 e il 2 febbraio 1943. Nell'arco di circa sei mesi la città venne assediata dai nazifascisti, che riuscirono a conquistarla quasi del tutto. Ma resistette, grazie alla strenua difesa dei militari e della popolazione civile. Fino alla controffensiva dell'Armata rossa.

Soldati sovietici durante la battaglia di Stalingrado, 1942.