28 Ottobre Ott 2016 1203 28 ottobre 2016

Quali piante scegliere per arredare casa

  • ...

Per chi ha poco tempo da dedicare alla cura delle piante ma allo stesso tempo non vuole rinunciare ad avere in casa l’ideale sarebbero le piante grasse che hanno bisogni di essere annaffiate 2-3 volte al mese e devono essere posizionate in un luogo esposto alla luce del sole quindi su balconi, finestre e davanzali e dove l’umidità è minima e il vaso deve essere almeno di quattro centimetri di profondità e con un foro per il drenaggio. Tra le piante grasse più belle consigliamo il cactus di natale, il Lithops, la Crassula ovata e la Corona di Spine. Per chi invece ha più tempo a disposizione e quindi può dedicare alle piante più cure consigliamo il bonsai che ha varie dimensioni e che darà un tocco di eleganza alla stanza, la raffinata Orchidea che però è delicatissima e impegnativa quindi da acquistare solo se avete un buon pollice verde, la Felce che è ottima posizionata nell’ingresso anche se in ombra, per il bagno vanno benissimo l’orchidea, il tronchetto della felicità e l’edera che hanno bisogno di un ambiente umido ma anche di luce quindi l’ideale sarebbe metterle sulla finestra. Per la camera da letto e la cucina è meglio evitare piante e fiori troppo profumati perché potrebbero dar fastidio è invece nel salotto che si possono posizionare piante di grandi dimensioni perché meglio si intonano all’arredamento e perché di solito è la stanza in cui si ha più spazio a disposizione.

Le piante rendono anche l’ambiente più sano

Le case sono piene di agenti inquinanti come azota e monossido di carbonio che causano malesseri, asma e allergie e forse non tutti sanno che, secondo alcuni studi ed esperimenti eseguiti dalla NASA alcune piante aiutano ad assorbirli, ad ossigenare e a purificare l’ambiente. Alcune di queste sono L’Azalea, il Banano nano, l’Aloe Vera, la Gerbera, la Lingua di suocera, la Felce, la Begonia, Ficus benjamina. Se si possiedono animali domestici da evitare perché tossiche per loro sono l’Edera, la Stella di natale, il Ciclamino, il Ficus, l’Iris e il Giglio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso