18 Gennaio Gen 2017 1532 18 gennaio 2017

Quali sono lavori di gennaio in giardino

  • ...

In questo articolo cercheremo di illustrarvi quali sono i lavori di giardinaggio da fare nel primo mese dell’anno e nel periodo invernale. Per prima cosa potete effettuare l’asportazione dei rifiuti vegetali che nel corso del tempo si sono accumulati sul prato, lungo i bordi delle aiuole e del giardino. Poi potete raccogliere per bene le foglie bagnate che ostacolano e soffocano (in taluni casi) la crescita delle piante. Questa operazione è indispensabile prevalentemente per evitare l’insorgenza di parassiti e malattie favorite dalla presenza del marciume.

Altra operazione utile da fare in giardino in questo periodo dell’anno è quella di pulire accuratamente i vasi in plastica con acqua saponata, parallelamente potete pulire quelli di terracotta con della candeggina pura. In seguito potete eliminare ogni residuo di vecchio terriccio dai vari semenzai.

Per quanto concerne il terreno potete effettuare una lavorazione alquanto superficiale del terreno. Gennaio è il mese indicato per seminare in fase di luna nuova in letti caldi, in semenzai oppure direttamente in vaso: Salvia, Petunie, Garofani e Begonie. Sempre nel mese di Gennaio se il clima non è troppo rigido potete effettuare in fase di luna crescente le talee della vite del Canada, buganvillea, begonie e gardenie. Poi potete piantare le rose se la terra non è troppo fredda o inzuppata d’acqua, potete anche piantare gli arbusti a foglie caduche e gli alberi.

Potete controllare e rinnovare la pacciamatura principalmente delle bulbose che fioriscono a primavera. Rincalzate i bulbi e rizomi a fioritura primaverile. Altra operazione utile è quella della potatura delle rose in fase di luna piena di qualsiasi varietà. Potate poi in fase di luna piena e luna calante i rami danneggiati e secchi degli alberi del giardino. Per quello che concerne il prato, lo potete controllare, tosare i bordi con delle cesoie affilate ed effettuare la prima concimazione solamente se l’erba è del tutto asciutta. Per finire potete ordinare i nuovi semi e controllare accuratamente lo stato di quelli che avete raccolto e conservato qualche mese prima.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso