18 Agosto Ago 2017 1747 18 agosto 2017

Come aggiustare vaschetta del wc

  • ...

Se la vaschetta del wc, sia essa incassata o esterna perde acqua, lo si nota sempre dallo scorrimento continuo anomalo nella tazza.

La causa è, quasi sempre, provocata dall'accumulo di calcare, che si deposita sul galleggiante e/o sulla valvola di tenuta.

In entrambi i casi, si deve chiudere il rubinetto dell'acqua, togliere il coperchio o la placca, per poter verificare dove può risiedere la causa della perdita.

Sia per la vaschetta esterna, sia per quella incassata si deve procedere sganciando il galleggiante, il cui meccanismo va liberato, accuratamente, dal calcare. Inoltre, va disincrostata la sede e la valvola di tenuta. A questo punto, è bene effettuare un'altra operazione con molta attenzione. Va ripulito dal calcare, se necessario smontandolo, il rubinetto di carico dell'acqua. Rimessi, a loro posto, i componenti sistemati e riaperto il rubinetto dell'acqua, non resta che verificare se il problema sia risolto.

In un altro caso, può accadere che, invece, si constati la rottura o l'eccessiva usura di uno o più componenti della vaschetta. In questo caso, non resta che ricorrere all'acquisto dei vari ricambi necessari. Presso i grossi centri fai da te, o dai ricambisti per l'idraulica, sono reperibili kit di ricambi delle più note marche: sia originali sia non, con facilità e semplicità nell'uso.

Non resta che effettuare, poi, la sostituzione di quanto rotto o usurato. Operazione che è abbastanza facile da eseguire.

Comunque la procedura di riparazione della vaschetta del wc è più facile di quanto sembri. Basta munirsi di sana pazienza e avere lungimiranza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso