23 Agosto Ago 2017 0608 23 agosto 2017

Quanto ci mette per partorire un cane

  • ...

La cagna, va in calore una sola volta all’interno del proprio ciclo annuale. Il primo avviene tra il sesto ed il decimo mese di età, dopodiché circa una volta ogni sei mesi. Se la cagna incontra il proprio compagno in giovane età ed in condizioni salutari ottimali è possibile avere nel breve termine una cucciolata.

La gravidanza

La durata della gravidanza della cagna, a differenza di quella degli esseri umani, dura molto meno: in media 63 giorni. La diagnosi, può essere fatta solo successivamente al ventesimo giorno di gestazione. Nella cagna infatti, non è possibile farla attraverso l’esame del sangue poiché la sua condizione ormonale lo impedisce.

Come eseguire la diagnosi

I due metodi più utilizzati e funzionali sono gli esami della relaziona e l’ecografia addominale. Quest’ultima è la più completa e ci permette di sapere non solo se la cagna è in dolce attesa, ma anche se i cuccioli sono sani e vivi, oltre che della dimensione corretta. Non è possibile determinare con certezza però il numero dei cuccioli prima dei 30 giorni successivi alla fecondazione. Andrà fatta al secondo mese una radiografia specifica per poter avere un’informazione più attendibile in tal senso, oppure nell’ultimo terzo della gravidanza in cui l’addome aumenta di volume e ci si avvicina al parto.

Come prevedere il parto

Per prevedere il parto, anche se non è un metodo infallibile, è consigliato tenere sotto controllo la temperatura rettale della cagna che dovrebbe diminuire di circa un grado centigrado nelle 24 ore precedenti alla cucciolata. Inoltre la cagna cercherà nelle ore precedenti delle aree tranquille della casa, al buio e silenziose.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso