4 Aprile Apr 2018 0600 04 aprile 2018

Perché i gatti fanno la pasta

  • ...

Perché i gatti fanno la pasta? Un comportamento molto comune tra i gatti è quello di “fare la pasta”, ovvero posizionare le zampe anteriori su una qualsiasi superficie morbida (pancia del padrone compresa) e cominciare a spingere e tirare la superficie in questione con movimenti simili a quelli che compie chi impasta.

Si tratta di un comportamento peculiare di questi felini e ad esso sembra siano associati diverse interpretazioni etologiche.

Leggi anche "Perchè i gatti leccano"

Perché i gatti fanno la pasta? Per marcare il territorio

I gatti, tra i cuscinetti delle zampe, possiedono delle ghiandole che rilasciano sostanze utilizzate per marcare il territorio. Quando i gatti fanno la pasta rilasciano il prodotto ghiandolare sulla superficie che stanno “impastando”.

In questo modo il felino comunica che quell’oggetto o quella persona sono di sua proprietà.

Leggi anche "Perchè i gatti fanno cadere le cose"

Perché i gatti fanno la pasta? Per autogratificazione

Un gatto che fa la pasta è un gatto felice. Questo movimento, che molto spesso è accompagnato anche dalle fusa, porta infatti al rilascio di endorfine che generano un senso di rilassatezza e di benessere.

Quando il gatto fa la pasta, quindi, si autogratifica perché innesca quei meccanismi fisiologici che generano felicità e benessere.

Leggi anche "Perché i gatti vomitano"

Perché i gatti fanno la pasta? Per rievocare la vita da cuccioli

Quando sono ancora cuccioli, i gatti impastano la pancia della mamma per stimolare la fuoriuscita di latte. La poppata è sicuramente un momento piacevole per i gattini, anche per la vicinanza della madre che infonde un senso di protezione e serenità.

Riproporre questo gesto durante la vita adulta molto probabilmente rievoca le sensazioni di serenità e sicurezza della loro infanzia. I gatti infatti fanno la pasta solo quando sono tranquilli e in presenza di persone fidate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso