19 Aprile Apr 2018 1415 19 aprile 2018

Come insegnare al cane

  • ...

Avere un cane comporta la necessità di addomesticarlo e di istruirlo ad hoc come se fosse un bambino: fare i bisognini, insegnare i comandi e a dare la zampa in segno di saluto. È importante insegnare al proprio amico a quattro zampe la giusta educazione e “Galateo delle buone maniere” per essere parte integrante della famiglia.

Leggi anche "Come addestrare un cane"

Insegnare al cane il comando “VIENI”

Ecco quali sono le migliori tecniche per insegnare al proprio cane il comando "VIENI": si tratta dell’esercizio più rilevante per farsi “stimare” dal proprio amico a quattro zampe.

Ogni proprietario deve essere in grado di chiamare il proprio cane in ogni momento della giornata; per insegnare il comando VIENI, occorre:

  • allontanarsi di qualche metro mantenendo il contatto visivo con il cane,
  • il cane deve essere intrattenuto da un’altra persona in modo tale che non segua il padrone,
  • chinarsi ed a voce alta è necessario esclamare “VIENI”,
  • il cane corre verso il padrone e vuole ricevere un premio (bocconcino o biscottino) e/o una carezza.

Insegnare al cane il comando “SEDUTO”

Oltre al comando “VIENI”, un altro prioritario comando che occorre insegnale al proprio caro amico a quattro zampe è quello del “SEDUTO”:

  • richiamare l’attenzione del cane sul bocconcino che si tiene tra le mani,
  • accarezzare la testa con l’altra mano,
  • esclamare con voce allegra “SEDUTO”,
  • il cane automaticamente si siede a terra e vuole ricevere il suo premio.

Insegnare al cane a fare i bisogni

Una buona regola del galateo è quella di insegnare al proprio cane a fare i bisognini utilizzando un panno e cassettina da mettere vicino alla zona notte in modo tale che sia agevolato nel raggiungerla.

Se deve fare pipì e pupù, è bene evitare di sgridare il proprio cane se non ubbidisce subito: si può utilizzare qualche piccolo accorgimento (premiarlo con un bocconcino) per fargli capire che i bisognini devono essere fatti nell’apposita zona adibita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso