2 Marzo Mar 2017 1706 02 marzo 2017

Come si chiama il fiume di Washington

  • ...

Washington si trova nella costa orientale degli Stati Uniti d’America e ne è la Capitale.

La città coincide territorialmente e politicamente con il distretto di Columbia, di cui è parte integrante. Hanno sede a Washington le principali istituzioni di governo degli Stati Uniti, molti ministeri ed enti federali, e alcune organizzazioni internazionali, tra cui la Banca Mondiale, il Fondo Monetario Internazionale e l'Organizzazione degli Stati Americani.

Washington sorge sulle rive di un fiume molto grande e importante, il Potomac.

Dove il fiume nasce e il suo perscorso

Esso ha origine dall’unione di due principali rami sorgentiferi che scendono dall’Allegheny e attraversa gli Appalachi. Con una stretta gola il Potomac intaglia il Blue Ridge, sboccando a Washington. Quindi il fiume nasce nelle montagne del Maryland sud-orientale e si getta nella Baia di Chesapeake.

Il fiume si estende per ben 460 km e, del suo lungo corso, appena 160 km sono navigabili, dalla foce a Washington; mentre un canale porta da Washington a Cumberland e da qui nell’Ohio.

Il fiume attraversa, dunque, una zona mineraria tra le più importanti degli Stati atlantici, Cumberland, che è al centro della regione carbonifera e ferriera del Maryland, e numerosi centri industriali si sono sviluppati sulle rive del fiume.

Il Potomac ha anche un'importante valore storico

Nel suo bacino, si trovano infatti alcuni tra i più importanti luoghi della storia statunitense, tanto da essere soprannominato “The Nation’s River”, fra cui:

  • La tenuta di Mount Vernon, dove visse il primo presidente statunitense, George Washington;
  • L'arsenale di Harper's Ferry, dove, nel 1859, avvenne il tentativo di insurrezione degli schiavi neri capeggiato da John Brown;
  • Numerosi campi di battaglia della Guerra di secessione, essendo il Potomac al confine fra gli stati nordisti e sudisti.

Tuttavia, secondo un controllo dell'American Rivers, un'organizzazione che si occupa del controllo ambientale, nel 2012 il Potomac risultava essere il fiume più a rischio degli Stati Uniti a causa degli scarichi agricoli, dell’inquinamento e delle contaminazioni provocate dallo sversamento di materiale farmaceutico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati