13 Aprile Apr 2017 1201 13 aprile 2017

Come aggiustare gli occhiali rotti

  • ...

Gli occhiali, da vista e da sole, sono diventati ormai un oggetto a cui non si può proprio rinunciare e proprio per questo oggi sono anche piuttosto costosi. Capita spesso, però, che proprio nei momenti meno opportuni si rompano gettando tutti nel panico più totale perché non si ha un ottico a portata di mano o semplicemente perché non si vuole spendere una fortuna per gli interventi di riparazione. È utile perciò essere in grado di sapersela cavare da sé per essere pronti ad ogni evenienza risparmiando. Qui di seguito dei consigli su come intervenire autonomamente soprattutto per quanto riguarda le montature in plastica, per quelle in metallo e al titanio, invece, la questione è un po’ più delicata.

La colla a presa forte

Le rotture possono essere di diverso tipo e accadono per cause diverse ma sicuramente la colla a presa forte è l’alleato migliore in questi casi perché permette di fare diverse riparazioni: che si tratti del ponte oppure delle aste laterali, dipende poi dal tipo di rottura e dalla bravura di ognuno di sapersi adattare. Facile ed immediata da usare, la colla a presa forte ci permette di risolvere il problema in brevissimo tempo: basta fare una piccola pressione con le dita su i due pezzi da riparare ed il gioco è fatto. La presa è immediata e la colla non ha colore quindi non ci sarà neppure un “disagio estetico”. Ad ogni modo conviene non indossare subito gli occhiali ma lasciare indurire perfettamente la colla, per un paio d’ore, prima indossare nuovamente le lenti.

Il calore

Anche il calore, che sia quello dell’acqua o di un phone, può essere un ottimo alleato in caso di rottura degli occhiali. Se la montatura, infatti, è di plastica basta davvero poco per risolvere il problema. Il calore, infatti, rende molli le estremità rotte, la plastica diventa flessibile e malleabile in modo da poter inserire all’interno un piccolo perno. Importante è non avvicinare mai troppo la montatura al calore.

Stuzzicadenti, carta o spilla

Quando si tratta, invece, di sostituire una vite la questione è un po’ più rognosa ma non bisogna scoraggiarsi perché anche in questo caso ci sono delle soluzioni fai da te. Se non si possiede in casa un kit per la riparazione degli occhiali al cui interno troviamo viti e cacciaviti ad hoc, si può sfruttare qualcosa che tutti hanno in casa, lo stuzzicadenti. Basta, infatti, sostituire temporaneamente la vite che unisce l’asta alla stanghetta con uno stuzzicadenti: lo si inserisce il più profondamente possibile spezzando poi la parte in eccesso. La stessa operazione può essere fatta arrotolando un pezzettino di carta (tipo quella per i sacchetti di pane). Anche in questo caso basta inserire la punta della carta al posto della vite, girare come se fosse una vite appunto, ed infine incastrarla fermamente facendo un po’ di pressione. Anche questa volta l’operazione si concluderà con il taglio della carta in eccesso. Altro piccolo “segreto” quello di ricorrere ad una piccola spilla da balia che inserita nella cerniera manterrà unite le due estremità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso