13 Aprile Apr 2017 1605 13 aprile 2017

Perché si dice vittoria di Pirro

  • ...

Usiamo quotidianamente, durante la vita di tutti i giorni, un sacco di espressioni idiomatiche che ormai sono entrate nel nostro linguaggio e ne fanno parte a tutti gli effetti. Ma ci siamo mai chiesti, però, cosa vogliano dire veramente e quale sia la loro origine? Alcune di esse hanno delle origini lontane, che affondano le radici in vicende storiche o aneddoti che si sono tramandati con il passare degli anni. Tra queste, interessante è l’espressione “Vittoria di Pirro”, un modo attuale ma legato alla storia romana. Vi spieghiamo l’origine ed il suo significato.

Il significato

L’espressione, ormai consolidata, vittoria di Pirro, ha, in un certo senso, un significato negativo perché rappresenta una mezza vittoria, e più precisamente una vittoria ottenuta con grandi sacrifici e scarsi risultati. Nello specifico quando si usa questo modo di dire si vuole intendere che lo scopo che ci si era prefissato è stato raggiunto pagando, però, un prezzo troppo alto, così alto da rendere quasi inutile, se non dannosa, la vittoria ottenuta.

Anche se di solito si associa ad una battaglia militare, l’espressione viene usata in ambiti diversi: dagli affari allo sport, dalla politica alla giurisprudenza per descrivere una competizione alla fine delle quale il vincitore ne esce davvero male e tremato.

L’origine storica

Le origini di questa espressione sono davvero molto antiche e si rifanno alla storia della nostra tradizione. Arriviamo dritti ai grandi fasti dell’Impero Romano e alle famose guerre Puniche, combattute tra i romani, appunto, e una coalizione greco-italica capitanata da Pirro, re dell’Egitto.

Le guerre pirriche ebbero inizio in seguito all’espansione della giovane Repubblica Romana nei confronti dei territori del sud Italia appartenenti alla Magna Grecia che puntava dritta su Taranto che, per difendersi chiese aiuto a Pirro. Il re dell’Egitto accettò subito di entrare in guerra a favore dei greci, con lo scopo di espandere i suoi possedimenti sui territori della Magna Grecia. Le forze armate di Pirro, in confronto a quelle dei romani, erano estremamente superiori ma le iniziali vittorie gli costarono grandi perdite e si rivelarono inutili dal punto di vista dell’esito finale che lo vide sconfitto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati