2 Maggio Mag 2017 0826 02 maggio 2017

Cos'è festa dei colori

  • ...

Conosciuta come Holi Festival, la festa dei colori è osservata principalmente in India, Nepal e nelle zone del mondo con significativi gruppi di popolazioni di origini indiane.

Un saluto alla primavera

Nella tradizione induista la primavera si saluta danzando, cantando e lanciandosi addosso polveri colorate (Holi Colour Powders): un modo per dare il benvenuto alla stagione del raccolto e buttarsi alle spalle i brutti pensieri.

La festa di Holi, che viene celebrata il giorno successivo alla prima notte di luna piena del mese di Marzo, ha radici antiche. Originariamente legata ai festeggiamenti in onore del raccolto e della fertilità della terra, del trionfo del bene sul male e segna anche la fine dell’inverno e l’avvicinarsi della primavera.

Come si celebra

Conosciuta come la festa dei colori, della gioia, dell’amore e del divertimento, in tutto il Paese adulti e bambini aspettano questa ricorrenza. I festeggiamenti, che durano due giorni, prevedono canti, balli e lancio di polvere colorata per le vie delle città e dei villaggi. Le persone con i volti dipinti si trasformano in veri e propri arcobaleni e si buttano reciprocamente addosso secchi di vernice o polvere colorata.

La prima giornata di festa è dedicata a bruciare il demone Holika (che dà il nome alla festività). Per farlo si accende un enorme falò che simboleggia la vittoria del bene sul male. La seconda parte dell’Holi si celebra nella giornata successiva ed è quella riproposta dai festival musicali di tutto il mondo. Questa giornata è dedicata al divertimento e allo stare insieme. Per mantenere vivo questo spirito ci si lancia addosso le famose polveri indiane, che nella tradizione originale sono composte da piante e spezie varie tra cui la curcuma.

Il significato dei colori

Ecco quali sono i significati dei vari colori nell’Holi Festival:

  • Verde: inneggia a un nuovo inizio, a una rinascita spirituale e alla ricerca della felicità.
  • Blu: il blu rappresenta l’acqua, ovvero vita e potenza. Scegliere questo colore significa invocare maggior potenza, vitalità e forza.
  • Giallo: la polvere gialla si ottiene principalmente dalla curcuma, un alimento che nella cultura indiana viene considerato quasi magico per i poteri benefici e curanti. Durante l’Holi Festival si utilizza il colore giallo per guarire da una malattia oppure come protezione dai problemi fisici.
  • Rosso: il rosso simboleggia ricchezza e benessere.
  • Bianco: nella cultura indiana il bianco è il colore simbolo della serenità.
  • Nero: il nero è il colore del diavolo e rappresenta negatività e oscurità. Nel contesto del lancio delle polveri il nero si trasforma nell’antidoto contro tutti i mali.

Fonte: http://www.mangiaviviviaggia.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati