6 Giugno Giu 2017 1208 06 giugno 2017

Come farsi amare

  • ...

Farsi amare può essere un’impresa, soprattutto a seconda della persona sulla quale si vuole fare colpo. Spesso infatti il primo passo inizia proprio dall’individuazione del “soggetto giusto”. Se proprio non si riesce ad attirare la sua attenzione, si immagina la difficoltà nel riuscire ad ammaliare la persona in questione facendola innamorare. Quindi, punto uno: aggiustare il tiro, anche e soprattutto per evitare possibili strazi e cuori spezzati. Certo, al cuore non si comanda, e tutti almeno una volta hanno perso la testa per qualcuno che non ricambiava nemmeno uno sguardo. Nonostante i segnali non fossero positivi, si decideva ugualmente di perseverare, con attese infinite (investendo tempo prezioso che poteva essere utilizzato altrove) ed esiti drammatici che raggiungevano l’apice in un aspro rifiuto. Però, e c’è l’eccezione, non sempre la persona verso la quale si era innamorati, e che inizialmente pareva ignorare le attenzioni, ha continuato a seguire la via del distaccamento emotivo. Infatti c’è chi è tornato sui propri passi, rivalutando la persona persa di lui, cominciando a coltivare un eguale sentimento. E allora ci si chiede: Come bisogna fare per farsi amare? In che modo è possibile riuscire ad ammanettare il cuore della persona che si ama?

Gli opposti si attraggono?

Una delle cose che attira positivamente l’altrui, è la condivisione di interessi. È inutile illudersi che le differenze attraggono, magari inizialmente il diverso potrebbe “incuriosire” ma l’esperienza insegna, che a lungo andare, essere troppo diversi porta a una strada senza uscita. Una persona che si troverà di fronte un’altra che condivide ad esempio la passione per il calcio, l’uscire per gli stessi locali, le stesse modalità di svago e un simile modo di ragionare e intendere la vita e il futuro, non potrà che fare colpo. Niente discussioni quindi su "mare o montagna", "sushi o emiliano" "Juventus o Napoli". Con l'avere prospettive e interessi comuni, innanzitutto ci si sentirà a proprio agio, e quindi rincontrarsi provocherà piacere, unitamente al fare progetti insieme.

Comunicare sicurezza, sincerità e positività

Bisogna comunicare positività, essere solari, sapere ascoltare, e soprattutto non recitare una parte. Se la persona si innamorerà, lo farà della persona che ha realmente di fronte a sé. Non bisogna dare l’idea di essere volgari, superficiali, troppo sexy e via dicendo. Essere disponibile, mostrare il lato più sincero “aprendosi” all’altro, facendogli capire che è importante, è qualcosa che si apprezza infinitamente. Dimostrare di essere affidabili, fedeli, divenire metaforicamente “un porto sicuro”, costituisce le basi su cui costruire un rapporto di lunga durata e dalle felici prospettive. Ovviamente è sempre bene dosare: Esserci sempre, ma senza mai invadere troppo la vita privata dell’altro, lasciando i rispettivi spazi senza apparire oppressivo.

“In amore vince chi fugge”

Come detto sopra, non bisogna risultare troppo opprimenti: chiamare, messaggiare e farsi sentire tutti i giorni è la mossa sbagliata. Inoltre, quando una persona sembra “troppo disponibile”, allora la conquista della stessa parrà alla portata di tutti, ergo sembrerà dozzinale e un soggetto per il quale “non vale la pena” impegnarsi. Quindi si consiglia sempre di farsi desiderare trovando il giusto equilibrio. Questo vale anche quando si racconta il proprio vissuto, lasciare un alone di mistero accrescerà l’interesse. Le cose più intime non vanno mai raccontate subito, ma anche pochi mesi dopo la frequentazione. In questo modo ci si sentirà speciali, perché la persona che si ha affianco ha deciso di aprirsi, raccontando determinate cose che non comunica a chiunque, ma solo a chi ritiene importante.

Essere una brava persona

Potrebbe sembrare scontato, ma d’altronde chi potrebbe mai amare persone cattive e poco affidabili? Se si vuole conquistare il cuore di qualcuno, bisogna prima dimostrare di possederne uno, quindi si consiglia caldamente di evitare di spettegolare e sparlare costantemente delle persone, l'acidità non è gradita. L’altra persona, potrebbe infatti pensare che lo stesso comportamento sarà adottato anche nei medesimi confronti, in altra sede ovvero alle spalle. Comprovare altresì di operare un’ottima manutenzione delle proprie amicizie, prendersi cura dei parenti (avendo a cuore la famiglia), fare volontariato, amare gli animali, avere spesso il sorriso mettendo allegria, essere ricercati dalle persone più disparate dimostrando adattabilità, e di risultare simpatici ai più, costituirà un ottimo biglietto da visita. Come si suol dire "chi vuole farsi amare, amabile deve diventare"...e chi non amerebbe una persona così?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati