19 Giugno Giu 2017 1413 19 giugno 2017

Come finisce Harry Potter

  • ...

L’ultima opera di J.K Rowling

Dopo 7 best seller, l’autrice J.K. Rowling pubblicò l’ottava ed ultima opera della saga di Harry Potter intitolata “Harry Potter e la maledizione dell’erede”. Nei primi tre giorni successivi alla pubblicazione il libro ha venduto più di 680 mila copie divenendo il libro più velocemente venduto dal 2007.

Trama dell'opera

La storia è ambientata 19 anni dopo la vittoria di Harry su Voldemort. Potter ormai ha messo su famiglia composta dalla moglie Ginny e dai figli James Sirius, Albus Severus e Lily Luna. Harry incontra una serie di difficoltà nel fare il padre, e le medesime complicazioni le incontrano i figli per paura di non essere all’altezza del padre. Ad Hogwarts il figlio Albus vive un’esperienza completamente differente da quella vissuta dal padre. Infatti, vive in maniera isolata non legando affatto con i compagni, tranne che con Scorpius Malfoy, figlio del leggendario Draco, nemesi storico di Harry. Su Scorpius girano strane voci, soprattutto sulla sua nascita alquanto misteriosa. I due stringono un forte legame che si evolverà nel corso del racconto.

Finale alternativo concepito dall’autrice

Inizialmente J.K. Rowling era intenzionata a terminare il libro con Harry, che si svegliava da un sogno ad occhi aperti nel sottoscala di casa sua. Questo avrebbe probabilmente sconvolto ed irritato parecchi lettori ed ha condotto la scrittrice britannica a scegliere un finale più classico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati