21 Giugno Giu 2017 1130 21 giugno 2017

Come evocare un demone protettore

  • ...

Per tradizione angeli custodi e spiriti guida sono le entità sovrannaturali a cui rivolgersi in cerca di aiuto e protezione. Meno scontata, ma per certi versi altrettanto efficace, l’evocazione dei demoni protettori che figurano tra le entità protettive insieme a Forze, Arcani e Spiriti Guida. Si manifestano se possono ottenere in cambio qualcosa e si impegnano per quella che è la loro missione principale: rendere le persone potenti come divinità. Come testimoniato dal Lemegeton, Re Salomone è noto per averne evocati addirittura 72 per farsi aiutare nella costruzione del Tempio.


Fasi preliminari dell’evocazione


L’evocazione di un demone protettore non richiede particolare esperienza nei rituali perché è lui stesso a scegliere di manifestarsi in base a quello che può “prendere” e questo può accadere anche diverso tempo dopo aver eseguito il rituale. La sua presenza al fianco del richiedente avrà il compito di far sì che la persona non abbia paura del Diavolo e dei suoi servi. La protezione avrà efficacia solo dalle azioni delle persone, ma non dagli interventi del Divino. Per questo motivo i demoni protettori non possono intervenire per evitare le malattie o la morte.


Il rituale


Trattandosi di entità infernali è richiesta particolare cura nell’esecuzione dei rituali, inoltre bisogna portare rispetto ed essere onesti per non alimentarne la ribellione. È necessario conoscere bene le ragioni che stanno portando all’evocazione del demone protettore e sarebbe bene rivolgersi a uno nello specifico chiamandolo per nome. In ogni caso potrebbe essere Satana a scegliere quale demone inviare in base alle caratteristiche della persona.

Occorrente per il rituale:
-foglio di carta
-incenso
-candele

Istruzioni:
Predisporsi all’evocazione in un luogo tranquillo per non essere interrotti, meglio se di notte perché sono migliori le energie. Accendere l’incenso e le candele del colore del demone protettore così da favorire il suo arrivo e con particolari doti di concentrazione poterlo addirittura vedere attraverso il fumo. Procedere disegnando, stampando o copiando su un foglio il sigillo del demone da evocare e, chiudendo gli occhi, concentrarsi sull’immagine del sigillo. Guardare il foglio e il simbolo per tutte le volte che è necessario per la visualizzazione. Cantare o recitare il nome del demone da evocare. Al termine del rituale il foglio non va bruciato, ma conservato. Il contatto può avvenire telepaticamente, ma non è detto che il demone si manifesti subito. Bisognerà attendere la sua volontà.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso