26 Luglio Lug 2017 0854 26 luglio 2017

Come finisce animali notturni

  • ...

Il film

“Animali notturni” è un film diretto da Tom Ford basato sul romanzo del 1993 di Austin Wright Tony & Susan. I primi ad entrare a far parte del cast furono Amy Adams e Jake Gyllenhaal, che ricoprirono le vesti dei due protagonisti Susan ed Edward. I diritti di distribuzione vennero acquisiti dalla Universal Pictures il 17 maggio 2015 per la modica cifra di 20 milioni di dollari.

Trama

La storia inizia con una gallerista insoddisfatta di come si sta sviluppando la propria vita. Durante questa fase di depressione e repulsione della realtà riceve dall’ex marito un romanzo inedito da lui scritto e a lei dedicato. L’attuale compagno, allontanatosi temporaneamente da lei per tradirla, la lascia a casa da sola ad immergersi nelle parole di quello psychothriller che tanto l’ha vista coinvolta nella storia insieme al suo ex. Il titolo tra l’altro corrisponde al soprannome datogli dal compagno anni prima a causa della sua insonnia.

Il finale

La splendida rappresentazione voluta da Tom Ford mette in risalto la verità nuda e cruda, utilizzando una direzione artistica che lo rendono unico. Intensa è la realizzazione di Susan, alla fine del film, in cui si rende conto che l’Edward che ha scritto “Animali notturni” è una persona molto più interessante di quella che credeva di aver conosciuto. Anzi, quelle due personalità son sempre esistite e son sempre coincise ma non se ne era mai accorta. Aveva visto in lui solo quello che voleva vedere. Ciò che più la rattrista è che l’ex marito nel libro dice il vero: colui che ora le sta accanto non la ama, e lei sta vivendo una vita apparentemente interessante ma per nulla appagante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso