12 Ottobre Ott 2017 1500 12 ottobre 2017

Come iniziare a scrivere un romanzo storico

  • ...

Una delle regole più importanti per scrivere un romanzo storico è di non cedere alla tentazione di fare sfoggio delle informazioni raccolte. Documentarsi e approfondire il periodo storico che si è deciso di adottare come sfondo della propria storia va bene, ma i dettagli non devono essere dominanti. La storia che si vuole raccontare farà il romanzo, non il periodo storico.

Quanto e come documentarsi per scrivere un romanzo storico

Per scrivere un romanzo storico è fondamentale essere informati e conoscere l’epoca in cui si vuole ambientare la storia. Ogni momento è buono per approfondire le ricerche: prima di scrivere, mentre si scrive e anche in fase di revisione finale. Ogni volta che c’è un dubbio, ad esempio sull’abbigliamento, sugli usi e i costumi o linguistico, è importante informarsi consultando sempre fonti attendibili. Meglio i libri che si trovano in biblioteca di Internet. Da controllare sempre autori ed editori, nonché confrontare fra loro i volumi. La fase di ricerca può essere potenzialmente infinita, ma per cominciare a scrivere basterà ricordarsi che ciò che farà il romanzo è soprattutto la propria piccola storia da far diventare grande.

Personaggi, libera interpretazione e falso storico

Nella scrittura di un romanzo storico ci sono alcuni rischi a cui prestare particolare attenzione. I personaggi: si muoveranno e parleranno nell’epoca storica prescelta, ma bisogna fare attenzione che non agiscano come stereotipi. Devono essere naturali, non altisonanti e pomposi. Non è necessario, inoltre, che interagiscano con personaggi storici di rilievo a meno che questi ultimi non si conoscano alla perfezione. A questo proposito un altro rischio è la libera interpretazione. Va bene introdurre elementi di cui non si ha testimonianza, purché si resti fedeli all’epoca altrimenti il romanzo storico diventerà un romanzo di fantasia. Infine, il rischio più grande è il falso storico. Per questo motivo è preferibile portare in primo piano la storia che si è deciso di raccontare e tenere sullo sfondo la storia più grande.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso