5 Dicembre Dic 2017 1459 05 dicembre 2017

Perchè a Natale si accendono le luci

  • ...

Il Natale è la festività più amata dell'anno grazie alla sua magia, alla gioia dei bambini, ai regali impacchettati, alle riunioni di famiglia e alle decorazioni che riempiono case s trade di ogni città e paese del mondo. E sono proprio le decorazioni le prime ad annunciare l'arrivo del Natale: il rosso e il verde predominano, ma nono le luci a rendere evidente la magia.

Ma da dove ha origine l'usanza di illuminare strade e abitazioni durante il peiodo natalizi o?

Chi ha inventato le luci di Natale?

Una volta le decorazioni natalizie erano costituite solamente da nastri, piante e agrifoglio; nel 1882 fu Edward Hibberd Johnson, inventore e socio di Thomas Edison ad avere l'idea di attorcigliare un filo di lampadine colorate intorno al suo albero di Natale: si trattava di 80 lampadine rosse, bianche e blu delle dimensioni di una noce.

Edward Hibberd Johnson decorò, quindi, il primo albero di Natale con delle luci, nella sua casa di New York, dando il via ad una tradizione intramontabile che si diffuse in breve tempo in tutto il mondo

Le luci di Natale: la diffusione

La diffusione dell'idea di illuminare le decorazioni natalizie fu proprio dell'inventore Edward H. Johnson che chiamò a casa sua il reporter William Augustus Croffut del Detroit Post and Tribune. Ecco cosa scrisse in proposito il reporter, articolo che fece partire la tradizione delle luci natalizie:"(...) C'era, nella parte posteriore dei bellissimi saloni, un grande albero di Natale, che presentava un aspetto pittoresco e sconcertante. (...) Non ho bisogno di dirvi che il sempreverde scintillante è stato un bello spettacolo, difficilmente si può immaginare qualcosa di più bello".

Da quel giorno le luci di Natale sono entrate a far parte della tradizione e si sono diffuse dalle case alle strade in brevissimo tempo: le prime luci di Natale commercializzate dalla Edison general Electric Company di Harrison, nel New Jersey nel 1901.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso