16 Dicembre Dic 2016 1025 16 dicembre 2016

Quali sono differenze assegno bancario e assegno circolare

  • ...

L’assegno in genere uno strumento decisamente appropriato e utile per poter provvedere al pagamento di elevate somme di denaro, si tratta di una possibilità consentita solamente ai titolari di un normale conto corrente bancario. È bene ricordare che l’assegno bancario e quello circolare hanno però delle sostanziali differenze, e questo perché il beneficiario dell’assegno potrà avere minori oppure maggiori certezze sulla effettiva presenza sul conto corrente bancario di colui che lo emette e in ragione di ciò sulla riscossione della cifra, in base all’assegno ricevuto.

La principale differenza tra assegno circolare e assegno bancario consiste nel fatto che l’assegno circolare risulta essere firmato ed emesso direttamente dall’istituto bancario che si occuperà dunque di trattenere la somma indicata dal conto di chi lo emette, invece quello bancario viene firmato dal titolare del conto corrente (ma sempre emesso dall’istituto bancario). L’assegno circolare viene solitamente preparato con un certo lasso temporale di anticipo e questo per consentire alla banca di bloccare la cifra richiesta, ed offre un’ottima garanzia al ricevente che può controllare la bontà dell’assegno contattando la banca stessa. Invece, l’assegno bancario risulta essere immediato, ma non dà nessuna garanza a chi lo riceve che la somma sia in realtà disponibile. Se mai dovesse verificarsi questa spiacevole evenienza, il ricevente ha la facoltà di impugnare l’assegno e chiedere il protesto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati