25 Dicembre Dic 2016 2021 25 dicembre 2016

Che cos'è la residenza fiscale

  • ...

Con il termine residenza fiscale s'intende il permanere in un dato luogo in cui il cittadino ha palese intenzionalità di rimanervi.

Differisce dal domicilio in quanto questi rappresenta il posto stabilito dal soggetto per essere sede stabile dei propri affari ma non necessariamente della propria esistenza.

Infatti per ottenere il riconoscimento di un determinato spazio come propria residenza fiscale, è necessario che, per un periodo di 183 giorni, il cittadini riesca a soddisfare almeno uno di questi requisiti. Il primo è che il soggetto in questione sia iscritto nel registro Anagrafe della popolazione residente.

Quindi è fondamentale che abbia stabilito in Italia il proprio domicilio, in quanto è ritenuto imprescindibile che il cittadino che deve avere la propria residenza fiscale nel nostro paese, abbia realizzato proprio qui il centro vitale dei propri interessi.

Infine, per ovvie ragioni, è necessario che il soggetto abbia stabilito in Italia la propria dimora abituale ossia la residenza in senso stretto. A questo punto diviene fondamentale ricordare che per ottenere l’iscrizione nell’Anagrafe della popolazione residente bisogna stabilire la propria residenza o il proprio domicilio in un Comune del territorio dello Stato italiano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati