31 Agosto Ago 2017 0923 31 agosto 2017

Contratto preliminare di compravendita immobiliare fac simile

  • ...

Atto di compravendita immobiliare. Ma quali parti vanno compilate e a quali bisogna prestare particolare attenzione?

Innanzitutto, la vendita di un'unità immobiliare impegna, sia la parte venditrice sia quella acquirente, a compiere tutti i passi necessari per effettuare un'operazione di grande importanza giuridica, amministrativa e fiscale.

Per questo, quando fra venditore e acquirente si trova l'accordo per espletare quanto verbalmente pattuito, si deve redigere il preliminare di vendita: cioè l'atto che impegna per via scritta le parti: prima di quello definitivo (notarile).

L'atto preliminare di compravendita deve riportare tutti i dati anagrafici, fiscali e quelli dell'ubicazione dell'immobile in questione.

Devono essere, inoltre, riportati tutti i dati catastali e la planimetria dell'immobile, che deve essere firmata dalle parti in causa. La dichiarazione, da parte del venditore, che l'unità immobiliare sarà libera al rogito e priva di ipoteche. Dovranno, inoltre, essere indicate le modalità di pagamento: a partire dal prezzo concordato a corpo dell'unità, che dovrà essere corrisposto entro la data della stipula del rogito. Data che deve essere, necessariamente, indicata.

Al momento della firma del preliminare di compravendita, l'acquirente verserà, a titolo di caparra confirmatoria, l'importo pattuito. Bisogna indicare, inoltre, indicare il notaio che eseguirà il rogito ed eventualmente la penale che il venditore dovrà pagare all'acquirente se non verrà rispettata la data che è stata fissata per il rogito.

Infine, il compilare l'atto di compravendita immobiliare non è particolarmente difficoltoso. Bisogna fare attenzione, soltanto, agli elementi sopra citati e a compilare tutti i campi importanti richiesti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso