2 Ottobre Ott 2016 1530 02 ottobre 2016

Idee cucina e consigli per recuperare spazio

  • ...
Con la (oramai irrefrenabile) proliferazione di programmi di cucina, sempre più italiani trascorrono lunghe ore vicino ai fornelli, intenti ad impastare, friggere, lessare e arrostire. La cucina, intesa come luogo fisico, ha assunto così una nuova dignità. Tutti sognano una grande stanza arredata di tutto punto, con elettrodomestici di ultima generazione, forni e fornetti, planetarie, impastatrici, sfogliatrici, ecc. ecc. Molto spesso però la realtà delle metrature a disposizione costituisce un triste ostacolo per i nostri sogni culinari. Con un po’ di accortezze, tuttavia, si può creare un’ottima e funzionale cucina anche in pochi metri quadrati: basta sapere sfruttare gli spazi al millimetro. Vediamo come.

Isole e penisole. Innanzitutto, soprattutto se stiamo per costruire una cucina ex novo, vagliamo l’idea di impiantare un’isola o una penisola. Apparentemente si tratta di strutture ingombranti, in realtà, se ben disposte, possono farci recuperare molto spazio. L’isola, infatti, permette di concentrare al centro della stanza tutto ciò che serve per cucinare e, lasciando sgomberi uno o più lati, si può ricavare anche un elegante tavolo, da completare con delle sedute. Lo stesso principio vale per la penisola, molto più adattabile alla stanza a disposizione nel caso in cui tutti gli impianti siano stati predisposti a muro, ma anch’essa sfruttabile come comoda e trendy alternativa ai classici tavoli separati.

Dispense, mensole, tavoli e sedute. Se invece si vuole optare per una classica cucina addossata alle pareti, allora si può recuperare spazio in altro modo, in particolare scegliendo un arredamento ad hoc. Dispense, mensole, porta-bottiglie a muro, piattaie a vista e altri supporti simili, sviluppandosi in altezza, permettono di sfruttare a pieno le pareti della stanza. Tavoli con cassettone annesso (sul modello delle vecchie madie contadine), panche con cassetti e simili potranno invece essere utilizzati per riporre gli oggetti più ingombranti (tovaglie, padelle, elettrodomestici poco usati, utensili e via elencando) oltre che essere destinati all’uso tradizionale.

Elettrodomestici in colonna. Infine una delle ultime mode in fatto di arredamento e tecnologia. Sempre più aziende propongono dei sistemi in colonna comprendenti diversi elettrodomestici (frigo, microonde, forno tradizionale, ecc). Ancora una volta, la possibilità di sfruttare lo spazio in altezza rappresenterà la migliore soluzione per risolvere i problemi di ingombro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati