15 Ottobre Ott 2016 1924 15 ottobre 2016

Verniciare porte fai da te: come fare

  • ...

Verniciare le porte affidandosi al fai da te è possibile: vediamo come fare.

Se le porte della nostra casa hanno bisogno di un restyling ma abbiamo a disposizione un budget limitato possiamo affidarci al fai da te: se siamo particolarmente abili nei lavori manuali scegliendo i prodotti giusti e armandoci di pazienza possiamo verniciarle e rimetterle a nuovo in pochissimo tempo.

Nei negozi che vendono articoli per il fai da te, nelle ferramenta oppure nelle colorerie più fornite potremo trovare tutto il materiale necessario per verniciare le nostre porte, l'importante è che se sono in legno esso non sia stato eccessivamente attaccato dall'umidità, fattore che renderebbe la tinteggiatura praticamente inutile.

Verniciare porte fai da te: cosa occorre

Per effettuare la verniciatura delle porte dobbiamo avere a disposizione:
  • Vernice impregnante;
  • Pittura lavabile e idrorepellente;
  • Stucco per legno;
  • Carta vetrata sottile specifica per il legno;
  • 1 cacciavite;
  • 1 pennello medio con setole morbide;
  • 1 pennello piccolo con setole morbide;
  • 2 Cavalletti;
  • Vecchi giornali e teli protettivi in plastica;
  • Nastro adesivo di carta.

Verniciare porte fai da te: procedimento

Iniziamo con lo smontare la porta dai cardini, dopodiché aiutandoci con un cacciavite smontiamo anche tutte le parti metalliche a cominciare dalla maniglia. Posizioniamola su due cavalletti che avremo precedentemente allestito in giardino o in garage in modo tale da avere spazio per potervi lavorare ed evitare di sporcare casa. Se la porta presenta parti in vetro copriamole con dei giornali che fisseremo con il nastro adesivo di carta, dopodiché con lo stucco per legno andiamo a riempire eventuali buchi o crepe presenti sulla sua superficie.

Prendiamo la carta vetrata e passiamo al carteggio della porta: visto che questa operazione solleverà molta polvere, indossiamo una mascherina usa e getta in tnt per evitare di inalarla. Il carteggio va effettuato in maniera precisa in modo tale da eliminare tutti i residui di precedenti verniciature. Laviamo la porta per eliminare la polvere e attendiamo che sia completamente asciutta. A questo punto possiamo stendere la vernice impregnante.

In questo importante passaggio possiamo utilizzare un pennello (ma anche una spugnetta se si desidera far penetrare meglio il prodotto nel legno). E' consigliabile dare due mani di impregnante a distanza di 24 ore l'una dall'altra, ed entrambe le volte bisogna carteggiare il legno una volta asciutto. Ora possiamo iniziare la verniciatura vera e propria, intingendo il pennello nel colore e facendolo sgocciolare bene per evitare che si formino grumi o bolle.

Spennelliamo sempre dall'alto verso il basso con il pennello medio e lasciamo quello piccolo per le rifiniture; di solito per una copertura ottimale è consigliabile applicare tre mani di vernice: anche in questo caso va effettuato il carteggio tutte le volte che il colore si è asciugato, e anche per quest'ultimo passaggio   affinché il risultato sia perfetto si deve attendere un arco di tempo di 24 ore tra una mano di tintura e l'altra.

Quando la porta è pronta e la sua colorazione ci soddisfa possiamo rimuovere il nastro adesivo e i giornali, rimontare le parti metalliche e le maniglie e riposizionare la porta sui cardini. Et voilà, abbiamo finito le nostre porte verniciate col fai da te!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati