29 Ottobre Ott 2016 1724 29 ottobre 2016

Porte interne, come regolarsi sulle misure e l'ingombro delle aperture

  • ...

Se si sta edificando o costruendo un'abitazione, bisogna tenere presente che vi sono delle misure specifiche a cui attenersi affinché i locali rispettino determinati standard e la casa abbia delle proporzioni ideali relativamente all'altezza dei soffitti, la larghezza delle finestre e l'ingombro delle porte.

Per far sì che le porte e permettano in maniera agevole il passaggio delle persone e di eventuali oggetti voluminosi, mobili o sedie a rotelle in presenza di persone portatrici di handicap vi sono delle misure prestabilite da seguire per far sì che esse siano perfettamente funzionali di fronte a qualsiasi eventualità.

Porte interne: standard italiani.

Secondo gli standard italiani, tutte le porte sono generalmente alte 2,10 mt, e presentano una larghezza di 60, 70, 80 oppure 90 cm e vengono montate su un telaio fisso che può avere una profondità compresa tra 8,5 e 10,8 cm. L'apertura può essere indifferentemente rivolta verso destra o verso sinistra, in base al gusto di chi le sceglie o alle esigenze dell'abitazione alla quale sono destinate.

Per fare un esempio, una porta che misura 60 x 210 montata su un telaio dalle dimensioni minime avrà indicativamente un ingombro effettivo di 68 x 214, e questo anche con porte dalle dimensioni più grandi. Ovviamente maggiore la profondità del telaio, più aumenterà lo spazio di ingombro, quindi 70 x 210 diventerà 78 x 214, 80 x 210 sarà 88 x 214 e 90 x 210 salirà a 98 x 214.

Porte interne: cosa è cambiato

Con il D.M. n° 236 del 14 giugno 1989 ("Prescrizioni tecniche necessarie a garantire l'accessibilità, l'adattabilità e la visitabilità degli edifici privati e di edilizia residenziale pubblica sovvenzionata e agevolata, ai fini del superamento e dell'eliminazione delle barriere architettoniche." ) per quanto riguarda gli standard relativi alle misure delle porte interne qualcosa è cambiato: la misura minima della luce netta di una porta è stata portata a 75 cm, per agevolare il transito anche di persone costrette a spostarsi sulla sedia a rotelle.

Porte interne: se lo spazio è insufficiente

Se ci si trova a dover montare una porta interna ma si ha a disposizione un ambiente decisamente ridotto, vi sono alcune soluzioni in grado di ottimizzare gli spazi senza pregiudicare l'estetica del risultato finale: porte scorrevoli, se il muro ha uno spessore tale da permetterne l'installazione, oppure le tanto conosciute e utilizzate 'porte a soffietto', disponibili anche su misura, con o senza vetri, reperibili a buon mercato anche nei megastore che vendono complementi d'arredamento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso