28 Novembre Nov 2016 1754 28 novembre 2016

Che cos'è il metodo konmari

  • ...

Queste teorie sono state esposte dall'esperta nipponica in un saggio di grande successo ossia Il magico potere del riordino. L'obiettivo è quello di canalizzare tempo ed energia senza sprecarlo partendo proprio dalla disposizione interna della nostra abitazione.

La psicologia e l'ordine

Secondo il metodo KonMari infatti c'è un nesso tra componenti psicologiche e l'ordine delle cose in casa. L'occasione è legata comunque ad un riordino casalingo privo di sforzi. Nel riordinare casa in primis bisogna tenere saldo in mente lo stile che si vuole dare, non all'abitazione bensì alla vita stessa. E nel mentre si fa ciò bisogna stare a diretto contatto con le proprie emozioni e comprendere dove e con cosa si ottengono sensazioni positive e viceversa.

In che modo bisogna procedere

Il metodo KonMari, però, non procede per ambienti ma per categorie. E' meglio prendere una serie di oggetti, quali possano essere piatti o maglioni, tenendo ben presente il punto precedente, scegliere dunque cosa tenere e cosa gettare via. Kondo sottolinea quando bisogna evitare vestiti da casa, divise domestiche, come le tute, i pigiami o altri abbigliamenti "comodi", in quanto potrebbero col tempo diventare un vero e proprio stile, dal quale risulta poi essere difficile liberarsi. Preferibile quindi scegliere uno stile adatto, secondo il KonMari, per poter sbrigare le faccende senza dover usare abiti che non ci appartengono e che col tempo potrebbero fossilizzarsi in noi.

Il tasto dolente

Secondo questo metodo però il tasto dolente è rappresentato da libri e carte. In particolar modo sono gli appunti e le dispense scolastiche che causano disordine e impediscono al soggetto di dare ordine alla propria dimora. Per questa ragione il KonMari consiglia di conservare per ricordo un solo oggetto di questa categoria che faccia da simbolo per l'insieme dei ricordi legati al periodo scolastico. Marie Kondo conclude sottolineando che con questo lavoro cominceremo ad aver maggior chiarezza su noi stessi, sui nostri valori e i nostri obiettivi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati